Come posso superare i sentimenti di rifiuto?



 

Domanda: "Come posso superare i sentimenti di rifiuto?"

Risposta:
Siamo tutti inclini alla delusione e a sentimenti di rifiuto, soprattutto in seguito ad una relazione finita male. Tuttavia, come credenti nati di nuovo, possediamo una valida risorsa nella Parola di Dio, la quale può portare consolazione e chiarezza nella situazione. Il rifiuto di una persona non significa che siamo persone impossibili da amare. Però possiamo permettere che un rifiuto determini come ci sentiamo e che quel sentimento influenzi la nostra idea di noi stessi, oppure possiamo decidere di andare avanti sulla base di qualcosa che è infinitamente più duraturo.

Di cosa si tratta? Per i credenti è la nostra posizione in Cristo. Quando nasciamo di nuovo, veniamo accettati. "Benedetto sia Dio, Padre del Signor nostro Gesú Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Cristo, allorché in lui ci ha eletti prima della fondazione del mondo, affinché fossimo santi e irreprensibili davanti a lui nell’amore, avendoci predestinati ad essere adottati come suoi figli per mezzo di Gesú Cristo secondo il beneplacito della sua volontà, a lode della gloria della sua grazia mediante la quale egli ci ha grandemente favoriti nell'amato suo Figlio" (Efesini 1:3-6).

Anche se non le meritiamo e tantomeno possiamo guadagnarcele (Efesini 2:8-9), il Signore Gesù ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale e ci ha reso accettevoli a Lui. Questo essere accettati è un Suo dono misericordioso, che trascende ogni sentimento non basato sulla realtà della Parola di Dio che potremmo provare. Quando ci appropriamo di questa verità per fede, essa diventa realtà nei nostri cuori e nelle nostre vite.

Vivere seguendo i nostri sentimenti è doloroso. Verremo feriti e delusi, in quanto viviamo in un mondo immorale. Il modo in cui reagiamo a tali ferite e delusioni ci permetterà di diventare più forti nel nostro cammino con il Signore o comporterà nuove ferite nel nostro cammino. Entrambe le situazioni dipendono da noi. Dio ci dà la possibilità di affrontare le delusioni della vita con la consapevolezza di poter contare sul Suo aiuto. La Sua grazia e la consolazione che proviene da Lui sono a nostra disposizione, nel momento in cui riposiamo in Dio. Ogni figliuolo di Dio nato di nuovo possiede queste provvigioni e benedizioni in Cristo, ma dovrà decidere se usarle o meno. È come avere un milione di dollari in banca e decidere di morire di fame perché non vogliamo usare quel denaro per comprare del cibo.

Come credenti, non veniamo definiti dai fallimenti del nostro passato, dalla delusione o dal rifiuto da parte di qualcuno. Veniamo definiti come figliuoli di Dio, nati di nuovo a novità di vita, dotati di ogni dono spirituale e accettati in Gesù Cristo. Quando si parla di vivere vittoriosamente, è questo il fattore determinante. Possiamo camminare contando sulle nostre forze e quella che l’apostolo Paolo chiama la nostra "carne", o possiamo camminare nel potere dello Spirito Santo. La scelta è nostra. Dio ci ha fornito un’armatura (Efesini 6:11-18), ma sta a noi indossarla per fede.

Di conseguenza, se siete figliuoli di Dio, potrete avere delle delusioni in questa vita, ma come figli del Re questo rifiuto è solo una piccola battuta d’arresto. Potete decidere di rivendicare l’eredità di figli di Dio e continuare ad andare avanti nella grazia. Il perdono degli altri e di se stessi è un dono che potete elargire in quanto vi è stato dato dal Signore Gesù Cristo (Efesini 4:32).


Torna alla home page italiana

Come posso superare i sentimenti di rifiuto?