Perché così tanti cristiani non hanno una visione del mondo coerentemente biblica?


Domanda: "Perché così tanti cristiani non hanno una visione del mondo coerentemente biblica?"

Risposta:
Avere una visione del mondo biblica significa concepire il mondo, nella sua totalità, da un punto di vista biblico. Si tratta del sistema di credenze fondamentali di un cristiano sul significato della vita, sulla natura di Dio, sulla fonte di verità, e su altri concetti fondanti. Tuttavia, la visione del mondo di molti cristiani non è biblicamente coerente. Questi potrebbero affrontare alcune problematiche, ma non tutte, da un punto di vista biblico.

Sono varie le ragioni possibili per le quali alcuni cristiani non hanno una visione del mondo coerentemente biblica:

1) Non sanno quello che dice la Bibbia. Non conoscono la Parola. Se una persona non sa quello che dice la Bibbia sulla santità della vita umana, ad esempio, sarà difficile per essa formarsi una visione biblica sull'argomento. Per quelli che sono ignoranti, la chiave è l'istruzione.

2) Rifiutano quanto detto dalla Bibbia su certe problematiche. Se un cristiano praticante non crede in ciò che dice la Bibbia, sarà impossibile per lui avere una visione del mondo davvero biblica. Per quelli che sono contrari, la chiave è il pentimento.

3) Sono più preoccupati di quello che il mondo pensa di loro, piuttosto che di Dio. "La paura dell'uomo costituisce un laccio" (Proverbi 29:25). Un credente che vede il mondo da un punto di vista biblico, riconosce di non essere parte di quel mondo. Gesù disse: "Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia" (Giovanni 15:19; si veda anche Giovanni 17:14). Quando un credente comincia a fare compromessi con il modo di pensare del mondo, perde di vista la prospettiva di Dio. Per chi teme, la chiave è il coraggio.

4) Sono "tiepidi" nel loro impegno verso Cristo. Come la Chiesa di Laodicea, non è "né freddo né caldo" (Apocalisse 3:15), non disposta a battersi per Cristo. Per i "tiepidi", la chiave è l'impegno.

5) Sono influenzati dalle menzogne del mondo. Dai tempi di Adamo ed Eva, Satana usa la sua abilità di ingannare e confondere (Genesi 3:1-7; Apocalisse 12:9). Uno strumento potente nell'arsenale di Satana è l'idea che la Bibbia sia un libro di miti, che sia piena di errori e che non si debba confidare in essa. Satana desidera convincere le persone che la Bibbia non è più rilevante, che le sue leggi e i suoi principi sono obsoleti. Molti, nella Chiesa, sono stati influenzati da tale pensiero. Per chi è ingannato, la chiave è il discernimento.

6) Sono influenzati dalle circostanze e dubitano delle promesse di Dio. In Matteo 14, quando Pietro uscì dalla barca per camminare sull'acqua, stava dimostrando una visione del mondo biblica: Gesù come fonte di tutto il potere. Tuttavia, quando Pietro si concentrò sul mare stravolto dalla tempesta, la sua visione del mondo cambiò: forse le onde erano più potenti di Gesù. Per chi dubita, la chiave è la fede.

Per avere una visione del mondo coerentemente biblica, dobbiamo ritornare alla Bibbia e tenerci saldi alle promesse fatteci da Dio, perché il mondo non ci offre nulla (Luca 9:25; Giovanni 12:25; Matteo 6:19).

English


Torna alla home page italiana

Perché così tanti cristiani non hanno una visione del mondo coerentemente biblica?