Uscire con qualcuno per evangelizzarlo è una buona idea? Dio può usarlo?


Domanda: "Uscire con qualcuno per evangelizzarlo è una buona idea? Dio può usarlo?"

Risposta:
Uscire con qualcuno per evangelizzarlo è l'idea moderna secondo la quale un cristiano può uscire con un non-cristiano con l'obiettivo di condurre quella persona alla fede in Cristo. Nonostante Dio possa usare tali relazioni per l'evangelizzazione, la Bibbia dice che le nostre relazioni più importanti dovrebbero essere con i fratelli credenti.

Da una prospettiva biblica, un problema dell'uscire con qualcuno per evangelizzarlo è che il fatto di frequentarsi non era contemplato ai tempi della Bibbia. La maggior parte dei matrimoni era combinata. Eppure, considerato che oggi frequentarsi viene visto come il "sentiero" verso il matrimonio, i principi biblici per il matrimonio si possono applicare a questa pratica.

La Bibbia scoraggia il matrimonio tra un credente e un non credente. In 1 Corinzi 7:39, Paolo dice che una vedova "è libera di maritarsi a chi vuole, purché nel Signore." La condizione posta da Paolo che il suo sposo "appartenga al Signore" è un chiaro ordine di sposare un cristiano.

Inoltre, Paolo scrive: "Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo diverso, perché quale relazione c'è tra la giustizia e l'iniquità? E quale comunione c'è tra la luce e le tenebre?" (2 Corinzi 6:14). Il principio è che una relazione stretta con i non credenti spesso compromette la fede. Farsi coinvolgere emotivamente da un non credente significa invitare i guai. "Non vi ingannate; le cattive compagnie corrompono i buoni costumi" (1 Corinzi 15:33).

Che dire di quei casi in cui un cristiano ha frequentato un non-cristiano, e poi il non-cristiano si è convertito alla fede in Gesù? Che sia lodato il Signore per ogni conversione, ma il fatto che Dio abbia deciso di salvare una persona che ha frequentato un cristiano non prova la saggezza di questa tecnica in generale, e non la rende una pratica biblica. In realtà, sono molti di più i casi di Cristiani che hanno abbassato i propri standard o compromesso le loro credenze, piuttosto che condotto l'altra persona alla fede. Nonostante le loro buone intenzioni, frequentare qualcuno per evangelizzarlo rimane problematico, e ci sono opportunità di evangelizzare molto più efficaci. L'indicazione biblica è che i credenti dovrebbero frequentare solo altri credenti.

English

Torna alla home page italiana

Uscire con qualcuno per evangelizzarlo è una buona idea? Dio può usarlo?