Cos'è la teologia del Nuovo Testamento?


Domanda: "Cos'è la teologia del Nuovo Testamento?"

Risposta:
La teologia del Nuovo Testamento è lo studio di ciò che Dio ha rivelato su Se Stesso nel Nuovo Testamento. Il sistema della teologia del Nuovo Testamento prende le diverse verità che ci insegnano i libri del Nuovo Testamento su Dio, e le presenta in modo organizzato. Il Nuovo Testamento rivela la venuta del Messia predetta nell'Antico Testamento (Isaia 9), il rifiuto del Messia da parte di Israele, il compimento della Legge, la nascita della Chiesa del Nuovo Testamento (il Corpo di Cristo), l'età della Chiesa, il Vangelo di Gesù Cristo, e le istruzioni per i credenti in Gesù Cristo.

L'espressione nuovo patto (o nuovo testamento) fu pronunciata da Cristo nel corso dell'Ultima Cena (Luca 22:20). Paolo citò il nuovo patto come l'essenza del ministero al quale era stato chiamato (2 Corinzi 3:6). L'Antico Testamento è la narrazione della chiamata e della storia del popolo ebraico, e contiene la Legge Mosaica, il Vecchio Patto al quale Israele rimase legato per molti anni. Il Nuovo Testamento tratta della storia e dell'applicazione della redenzione di Cristo dalla Legge (Galati 4:4–5), una redenzione che ci ha dato con la Sua morte sulla croce (Efesini 1:7). Essendo in vigore il Nuovo Patto, esso rimpiazza il Vecchio (Ebrei 8:6, 13).

La teologia è lo studio delle dottrine della Bibbia, seguendo la rivelazione progressiva che Dio fece all'uomo dal principio dei tempi fino alla fine del libro dell'Apocalisse. La teologia del Nuovo Testamento tratta principalmente dello studio della Cristologia, dell'ecclesiologia e della soteriologia. Inoltre, agevola la nostra comprensione dell'escatologia, della pneumatologia, dell'angiologia, dell'amartiologia, e di altri campi della dottrina.

English


Torna alla home page italiana

Cos'è la teologia del Nuovo Testamento?