Sesso prima del matrimonio: perché i cristiani si oppongono tanto strenuamente ad esso?


Domanda: "Sesso prima del matrimonio: perché i cristiani si oppongono tanto strenuamente ad esso?"

Risposta:
Il sesso prima del matrimonio include ogni tipo di contatto sessuale prima di unirsi in una relazione matrimoniale legale. Ci sono diverse ragioni per cui la Scrittura ed il Cristianesimo tradizionale si oppongono a tutto ciò. Dio ha creato il sesso all'interno di una relazione coniugale; rimuovere il sesso da quel contesto significa snaturare il suo uso e limita seriamente la possibilità di usufruirne. Il contatto sessuale necessita di un livello di intimità che non è possibile in nessun'altra relazione umana. Quando Dio unì Adamo ed Eva in matrimonio, Egli stabilì la relazione di "una carne."

Quest'idea viene trasmessa anche nel Nuovo Testamento; la vediamo nelle parole di Gesù in Matteo 19:5 e Marco 10:7. Paolo elabora l'idea di "una carne" nella Prima Lettera ai Corinzi 6:12-20. Egli dice che quando un uomo fa sesso con una prostituta, questi due sono diventati "un corpo" (versetto 16). È chiaro che c'è qualcosa di speciale nella relazione sessuale. Il livello di vulnerabilità che si prova in un rapporto sessuale dovrebbe sperimentarsi solo all'interno di un'unione matrimoniale impegnata e fedele.

In generale, sono due i contesti all'interno dei quali avviene il sesso prima del matrimonio. C'è il rapporto sessuale spiegato con il "ci amiamo e siamo impegnati seriamente, ma non vogliamo aspettare di sposarci", e c'è il "sesso casuale." Il primo viene spesso razionalizzato con l'idea che la coppia si sposerà sicuramente, dunque non è peccato impegnarsi in rapporti matrimoniali, adesso. Tuttavia, questo comportamento mostra impazienza e mancanza di rispetto verso se stessi e verso l'altra persona. Estrapola la natura speciale della relazione dal suo contesto, il che alla fine porterà ad eliminare del tutto ogni idea che esista un contesto. Se accettiamo questo comportamento, tra non molto considereremo ogni rapporto extra matrimoniale accettabile. Dire al nostro futuro coniuge che è degno/a dell'attesa, rafforza la relazione ed aumenta il livello di impegno.

Il sesso casuale dilaga in molte società. In realtà, non esiste qualcosa come il sesso "casuale", per via della profonda intimità coinvolta nel rapporto sessuale. Ecco un'analogia utile. Se incolliamo un oggetto ad un altro, gli si attaccherà. Se lo stacchiamo, lascerà dietro di sé un po' di residuo; più tempo è rimasto incollato, maggiore il residuo. Se prendiamo quell'oggetto e lo attacchiamo in diversi posti, ripetutamente, lascerà residui ovunque lo attacchiamo, ed alla fine perderà del tutto l'abilità di aderire. È pressappoco quanto accade quando pratichiamo sesso "casuale." Una volta finito il rapporto sessuale, lasciamo indietro una parte di noi stessi. Più rapporti abbiamo, più ci lasciamo indietro, più ci perdiamo. Saltando da un partner all'altro, continuiamo a perdere un po' di noi stessi ogni volta, ed alla fine perderemo l'abilità di avere una relazione sessuale duratura. La relazione sessuale è tanto forte ed intima che non possiamo praticarla occasionalmente, a prescindere da quanto possa sembrare facile.

Dunque, c'è speranza? Quando un cristiano pratica il sesso prima del matrimonio, o quando una persona che ha perso la verginità viene a Cristo, lo Spirito Santo la condannerà per il suo peccato, e se ne addolorerà. Tuttavia, è importante e persino vitale ricordare che non esiste peccato oltre la portata del sangue di Gesù. Se confessiamo, non solo Egli ci perdonerà, ma ci purificherà anche da "ogni iniquità" (1 Giovanni 1:9). Inoltre, in aggiunta al perdono (che è di per sé glorioso), Dio ci ristabilisce. In Gioele 2:25, Dio dice ad Israele che ristabilirà gli anni divorati dalle locuste. Non si tratta di una promessa diretta ai cristiani di oggi, ma indica che Dio ha un carattere rigenerativo. Il sesso prima del matrimonio è come una locusta che consuma il nostro senso del sé, la nostra stima di noi stessi, e la nostra percezione del perdono. Ma Dio può ristabilire tutte queste cose. La Scrittura ci dice anche che, quando veniamo a Cristo, siamo delle nuove creature (2 Corinzi 5:17), dunque chi ha praticato sesso prima del matrimonio prima della conversione viene ricreato da Dio, diventa una nuova persona: il vecchio è passato, tutte le cose sono nuove.

Infine sappiamo che, come cristiani, veniamo rinnovati dallo Spirito Santo ogni giorno che camminiamo con Gesù. La Lettera ai Colossesi 3:10 ci informa che il nostro nuovo essere viene rinnovato giorno dopo giorno, secondo l'immagine del suo Creatore. Non esiste peccato senza speranza. Il potere del Vangelo è disponibile per tutti coloro i quali credono in Gesù per il perdono.

English

Torna alla home page italiana

Sesso prima del matrimonio: perché i cristiani si oppongono tanto strenuamente ad esso?