7 Perché dovrei voler servire Dio?

Perché dovrei voler servire Dio?


Domanda: "Perché dovrei voler servire Dio?"

Risposta:
Il fatto che dovremmo servire Dio è chiaro nella Scrittura (si veda Luca 4:8). Perché dovremmo voler servire Dio è una domanda più complessa. Ogni cristiano al quale si faccia questa domanda potrebbe avere un motivo diverso per servire Dio; persone diverse sono motivate da ragioni diverse. Tuttavia, la Bibbia rende chiaro che, quando una persona si trova in una relazione sincera con Dio, Lo servirà. Dovremmo voler servire Dio perché Lo conosciamo; parte integrante del conoscerLo è il desiderio di servirLo.

È sempre stata intenzione di Dio farci diventare come il Suo Figliuolo, Gesù (Romani 8:29). Quando consideriamo la vita di Gesù, non possiamo negare che Egli sia stato un servo. Tutta la vita di Gesù fu centrata sul servire Dio: insegnando, guarendo e proclamando il Regno (Matteo 4:23). Egli venne "per essere servito, ma per servire" (Matteo 20:28). In seguito, nella notte del Suo arresto, Gesù lavò i piedi dei Suoi discepoli, lasciando loro l'insegnamento finale di servirsi l'un l'altro: "Io infatti vi ho dato l'esempio, affinché come ho fatto io facciate anche voi" (si veda Giovanni 13:12–17). Dunque, se Gesù era tanto impegnato a servire, e Dio vuole renderci come Lui, è piuttosto chiaro che dovremmo essere anche noi impegnati a servire.

Il servizio sincero non può essere separato dall'amore. Potremmo eseguire le azioni necessarie a servire Dio, ma se i nostri cuori non le accompagnano, non ne afferriamo il punto. La Prima Lettera ai Corinzi 13 rende chiaro che, a meno che il nostro servizio non sia radicato nell'amore, è inutile. Servire Dio per senso d'obbligo o dovere, non per amore non per amore nei Suoi confronti, non è ciò che Egli desidera. Piuttosto, servire Dio dovrebbe essere la reazione naturale, colma di amore, verso Colui il Quale ci ha amati per primo (si veda 1 Giovanni 4:9–11).

L'apostolo Paolo è un grande esempio di come avere una relazione con Dio per mezzo di Cristo comporti una vita di servizio. Prima della sua conversione, Paolo perseguitava ed uccideva i credenti, pensando di star servendo Dio. Ma dopo aver incontrato Gesù sulla strada per Damasco, dedicò immediatamente il resto della sua vita a servire davvero Dio, diffondendo il Vangelo di Gesù Cristo (si vedano gli Atti 9:20). Paolo descrive questa trasformazione in 1 Timoteo 1:12–14: "E rendo grazie a Cristo nostro Signore, che mi fortifica, perché mi ha ritenuto degno di fiducia ponendo al suo servizio me, che prima ero un bestemmiatore, un persecutore ed un violento; ma mi è stata fatta misericordia, perché lo feci ignorantemente nella mia incredulità; cosí la grazia del Signor nostro ha sovrabbondato con la fede e con l'amore che è in Cristo Gesú." Una volta che Paolo si rese conto dell'amore e della grazia che Dio gli aveva dato, la sua reazione fu quella di servirLo.

La Bibbia offre diverse motivazioni per il nostro servizio. Vogliamo servire Dio perché riceviamo "il regno che non può essere scosso" (Ebrei 12:28), perché il nostro servizio supplisce "alle necessità dei santi" (2 Corinzi 9:12), perché il nostro servizio prova la nostra fede e fa in modo che gli altri lodino Dio (2 Corinzi 9:13), e perché Dio vede e ricompensa il nostro sforzo di amore (Ebrei 6:10). Ognuna di queste è una buona ragione per servire Dio.

Possiamo donare solo quello che abbiamo in primo luogo ricevuto. La ragione per la quale possiamo amare e servire Dio è che Egli ci ha per primo amati e serviti per mezzo di Gesù Cristo. Più siamo consapevoli dell'amore di Dio nelle nostre vite e lo sperimentiamo, più tenderemo a reagire in amore, servendoLo. Se volete avere il desiderio di servire Dio, la chiave è conoscerLo! Chiedete allo Spirito Santo di rivelarvi di più riguardo Dio (Giovanni 16:13). Quando conosciamo davvero Dio, il Quale è amore (1 Giovanni 4:8), la nostra reazione naturale sarà un desiderio di servirLo, in risposta.

English

Torna alla home page italiana

Perché dovrei voler servire Dio?