Cos'è il Regno di Dio?


Domanda: "Cos'è il Regno di Dio?"

Risposta:
Si fa spesso riferimento al Regno di Dio nei Vangeli (ad esempio Marco 1:15; 10:15; 15:43; Luca 17:20) ed in altre parti del Nuovo Testamento (ad esempio Atti 28:31; Romani 14:17; 1 Corinzi 15:50). Il Regno di Dio è un sinonimo del Regno dei Cieli. Il concetto del Regno di Dio assume diverse sfumature di significato in vari passaggi della Scrittura.

In linea generale, il Regno di Dio è il governo del Dio eterno e sovrano su tutto l'universo. Diversi passaggi della Scrittura mostrano che Dio è il Monarca innegabile di tutta la Creazione: "L'Eterno ha stabilito il suo trono nei cieli, e il suo regno domina su tutto" (Salmo 103:19). E, come dichiarò re Nabucodonosor: "Il suo regno è un regno eterno" (Daniele 4:3). Ogni autorità esistente è stata stabilita da Dio (Romani 13:1). Dunque, in un certo senso, il regno di Dio incorpora tutto ciò che esiste.

Più specificatamente, il Regno di Dio è un governo spirituale sui cuori e sulle vite di coloro i quali si sottomettono di propria volontà all'autorità di Dio. Chi sfida l'autorità di Dio e rifiuta di sottomettersi a Lui non fa parte del Suo Regno; al contrario, quelli che riconoscono l'autorità di Cristo e si arrendono volentieri al governo di Dio nei loro cuori, sono parte del Suo Regno. In questo senso, il regno di Dio è spirituale: Gesù disse che il Suo regno non è di questo mondo (Giovanni 18:36), e predicò la necessità di pentirsi per entrare a far parte del regno di Dio (Matteo 4:17). In Giovanni 3:5-7 è evidente che il regno di Dio può essere identificato con l'ambito della salvezza, in quanto Gesù dice che è necessario entrare nel regno di Dio per rinascere. Si veda anche la prima Lettera ai Corinzi 6:9.

Il regno di Dio viene usato nella Scrittura anche con un altro significato: il governo vero e proprio di Cristo sulla Terra durante il millennio. Daniele disse che "il Dio del cielo farà sorgere un regno, che non sarà mai distrutto" (Daniele 2:44; cfr. 7:13–14), e molti degli altri Profeti predissero la stessa cosa (per esempio Abdia 1:21; Abacuc 2:14; Michea 4:2; Zaccaria 14:9). Alcuni teologi si riferiscono alla futura, aperta manifestazione del regno di Dio come del "regno della gloria" e alla manifestazione nascosta del regno di Dio nel presente come il "regno della grazia". Tuttavia, entrambe le manifestazioni sono collegate; Cristo ha stabilito il Suo regno spirituale nella Chiesa sulla Terra, ed un giorno stabilirà il Suo regno fisico a Gerusalemme.

Il regno di Dio ha diversi aspetti. Il Signore è il Sovrano dell'universo, e dunque, in quel senso, il Suo regno è universale (1 Timoteo 6:15). Allo stesso tempo, il regno di Dio comporta pentimento e rinascita, in quanto Dio governa nei cuori dei Suoi figliuoli in questo mondo in preparazione per il successivo. L'opera iniziata sulla Terra troverà il suo completamento in Cielo (si veda la Lettera ai Filippesi 1:6).

English


Torna alla home page italiana

Cos'è il Regno di Dio?