Esiste una prova dell’ispirazione della Bibbia?



 

Domanda: "Esiste una prova dell’ispirazione della Bibbia?"

Risposta:
Ecco alcune prove che la Bibbia è ispirata (divinamente ispirata), come viene dichiarato in 2 Timoteo 3:16:

1) Profezia avverata. Dio parlò agli uomini dicendo loro delle cose che Egli avrebbe fatto accadere nel futuro. Alcune di esse sono già avvenute. Altre ancora no. Per esempio, l’Antico Testamento contiene più di 300 profezie riguardo la prima venuta di Gesù Cristo. Non c’è alcun dubbio che queste siano delle profezie da parte di Dio perché i manoscritti sono datati prima della nascita di Cristo. Non sono stati scritti dopo l’avvenimento del fatto, bensì prima.

2) L’unità della Scrittura. La Bibbia fu scritta approssimativamente da 40 autori umani nell’arco di un periodo di circa 1600 anni. Questi uomini erano piuttosto diversi tra di loro. Mosè era un leader politico; Giosuè era un leader militare; Davide era un pastore; Salomone era un re; Amosera un pastore e un raccoglitore di frutta; Daniele era un primo ministro; Matteo era un esattore di tasse; Luca era un medico; Paolo era un rabbino e Pietro un pescatore, in mezzo a tanti gli altri. La Bibbia è stata anche scritta in circostanze diverse. È stata scritta in tre continentiEuropa, Asia e Africa, tuttavia i grandi temi della Scrittura vengono mantenuti in tutti i suoi scritti. La Bibbia non si contraddice. Tutto ciò sarebbe stato impossibile, se non tramite la supervisione dello Spirito Santo di Dio nella stesura della Bibbia.

Confrontiamo questi dati con il Corano islamico. Questo fu compilato da un individuo, Zaid bin Thabit, sotto la guida del suocero di Mohammed, Abu-Bekr. In seguito, precisamente nel 650 d.C, un gruppo di studiosi arabi produsse una versione unificata e distrusse tutte le copie alternative per preservare l’unità del Corano. La Bibbia era unificata già nel momento della sua stesura. Nel Corano l’unità è stata forzata da editori umani.

3) La Bibbia presenta i suoi eroi in modo veritiero, con tutti i loro difetti e le loro debolezze. Non glorifica gli uomini come fanno le altre religioni con i loro eroi. Leggendo la Bibbia ci si rende conto che le persone che descrive hanno dei problemi e fanno delle cose sbagliate proprio come noi. Ciò che ha reso gli eroi della Bibbia grandi è stato il fatto che hanno confidato in Dio. Un esempio di questo è Davide, che viene descritto come “un uomo secondo il suo cuore” (1 Samuele 13:14). Tuttavia, Davide commise adulterio (2 Samuele 11:1-5) e omicidio (2 Samuele 11:14-26). Quest’informazione avrebbe potuto essere facilmente omessa dalle Scritture, ma il Dio della verità l’ha inclusa.

4) Le scoperte archeologiche sostengono la storia registrata nelle Scritture. Sebbene numerosi non credenti nel corso della storia abbiano cercato dei riscontri nelle scoperte archeologiche che confutassero quanto riportato nella Bibbia, hanno sempre fallito. È facile dire che le Scritture sono contraffatte. Provare che lo siano è un altra storia, e non è mai stato fatto. Ogni volta che, nel passato, si pensava che la Bibbia stesse contraddicendo una teoria "scientifica" attuale, in seguito si è poi dimostrato che la Bibbia aveva ragione e che la teoria scientifica era errata. Un buon esempio di questo lo troviamo in Isaia 40:22. Mentre la scienza affermava che la Terra era piatta, la Bibbia dichiarava che Dio "sta assiso sul globo della terra."

Le rivendicazioni riguardo al fatto che la Bibbia sia stata ispirata da Dio non dovrebbero essere intese come un ragionamento tortuoso. La testimonianza di testimoni attendibili—in particolare di Gesù, ma anche di Mosè, Giosuè, Davide, Daniele e Neemia nell’Antico Testamento, e Giovanni e Paolo nel Nuovo Testamento— confermano l’autorità e l’ispirazione verbale delle Sacre Scritture. Considerate i seguenti passaggi: Esodo 14:1; 20:1; Levitico 4:1; Numeri 4:1; Deuteronomio 4:2; 32:48; Isaia 1:10, 24; Geremia 1:11; Geremia 11:1–3; Ezechiele 1:3; 1 Corinzi 14:37; 1 Tessalonicesi 2:13; 2 Pietro 1:16–21; 1 Giovanni 4:6.

Sono interessanti anche gli scritti di Tito Flavio Giuseppe, uno storico ebreo che scrisse durante il primo secolo d.C. Giuseppe riporta alcuni eventi che coincidono con le Scritture. Considerando l’evidenza presentata, accettiamo pienamente la Bibbia come proveniente da Dio (2 Timoteo 3:16).


Torna alla home page italiana

Esiste una prova dell’ispirazione della Bibbia?