Qual è la migliore prova / il miglior argomento a favore del disegno intelligente?



 

Domanda: "Qual è la migliore prova / il miglior argomento a favore del disegno intelligente?"

Risposta:
Lo studio scientifico moderno ha rivelato delle prove sorprendenti a favore del disegno intelligente a partire da varie discipline, dalla biologia all’astronomia, dalla fisica alla cosmologia. Il fine del presente articolo è quello di riassumerne alcuni degli argomenti principali.

Qual è la migliore prova / il miglior argomento a favore del disegno intelligente? – Dalla biología
Negli ultimi anni William Dembski ha introdotto una metodologia adesso nota come "filtro esplicativo", ovvero un mezzo attraverso il quale si può dedurre il disegno intelligente a partire dai fenomeni naturali che interessano certi organismi viventi. Il filtro consiste in una sequenza di tre risposte sì/no che aiutano a determinare se un dato fenomeno possa essere attribuito a un agente causale intelligente. In base a questo filtro, se un evento, un sistema o un oggetto è il prodotto dell’intelligenza, allora sarà:

1. Contingente
2. Complesso
3. Conforme ad un modello specifico indipendente

Di conseguenza, per essere certi che un dato fenomeno sia il prodotto di un disegno intelligente, bisogna assicurarsi che non sia un avvenimento che scaturisce necessariamente dalle leggi della natura e tantomeno un risultato del caso. Secondo Dembski, il filtro esplicativo sottolinea la qualità principale dei sistemi disegnati intenzionalmente, ovvero la complessità specifica. In altre parole, la complessità, da sola, non è sufficiente ad indicare l’opera di un agente intelligente; essa deve anche conformarsi ad un modello specifico indipendente.

Tra le prove più convincenti del disegno intelligente nel regno della biologia, è la scoperta delle informazioni digitali riguardo le cellule viventi. Si è scoperto, infatti, che l’informazione biologica comprende una sequenza complessa, non ripetibile e altamente specifica in relazione ai requisiti funzionali o comunicativi che esegue. Tale somiglianza spiega, in parte, l’osservazione di Dawkins che: "Il linguaggio macchina dei geni è misteriosamente simile a quello dei computer." Cosa dobbiamo ricavare da questa somiglianza tra il software informativo (prodotto indiscusso della coscienza intelligente) e le sequenze informative trovate nel DNA e in altre importanti biomolecole?

Qual è la migliore prova / il miglior argomento a favore del disegno intelligente? – Dalla fisica.
In fisica, il concetto della "sincronizzazione" cosmica dà ulteriore sostegno al disegno intelligente. Il concetto della "sincronizzazione" cosmica si riferisce ad una proprietà unica del nostro universo, nel quale si è osservato che le costanti e le leggi fisiche che permettono la comparsa della vita complessa, si trovano in equilibrio sul "filo di un rasoio". La misura in cui le costanti fisiche devono conformarsi a criteri precisi è tale che un certo numero di scienziati agnostici ha concluso che esiste, in effetti, una sorta di scopo trascendente dietro il sipario cosmico. L’astrofisico britannico Fred Hoyle scrive: "Un’interpretazione logica dei fatti suggerisce che un superintelletto abbia giocato con la fisica, con la chimica e con la biologia, e che non ci siano forze cieche degne di essere oggetto di dibattito per quanto riguarda la natura. Le cifre ricavate dai fatti mi sembrano tanto chiare da mettere questa conclusione quasi fuori questione."

Un esempio di questa " sincronizzazione" è il ritmo d’espansione dell’universo. Questo valore dev’essere delicatamente proporzionato ad una parte su 1055. Se l’universo si espandesse troppo velocemente, anche la materia si espanderebbe troppo velocemente per permettere la formazione di stelle, pianeti e galassie. Se l’universo si espandesse troppo lentamente, l’universo collasserebbe immediatamente, ancor prima della formazione delle stelle.

Oltre a ciò, la proporzione tra la forza elettromagnetica e la gravità deve essere accuratamente proporzionata al livello d una parte in 1040. Se questo valore aumentasse anche solo in minima parte, tutte le stelle sarebbero almeno il 40% più grandi del nostro sole. Questo significherebbe che la combustione stellare avverrebbe troppo rapidamente e in modo squilibrato, rendendo impossibile sostenere la vita complessa. Se questo valore diminuisse leggermente, tutte le stelle sarebbero almeno il 20% più piccole del sole. Questo le renderebbe incapaci di produrre gli elementi pesanti necessari a sostenere la vita.

Qual è la migliore prova / il miglior argomento a favore del disegno intelligente? – Dalla cosmología
Grazie alle scoperte moderne nel campo della cosmologia, il concetto di un inizio decisivo del cosmo è stato dimostrato quasi al di là di ogni dubbio. L’argomento Kalam afferma che:

1. Tutto ciò che comincia ad esistere deve avere una causa.
2. L’universo cominciò ad esistere.
3. Di conseguenza, L’universo deve avere una causa.

Dai dati sembra risultare che esiste una causa prima al di fuori delle quattro dimensioni del tempo e dello spazio, una causa prima che possiedea qualità eterne, personali ed intelligenti e che ha la capacità di dare intenzionalmente vita allo spazio, alla materia e persino al tempo.

Qual è la migliore prova / il miglior argomento a favore del disegno intelligente? – Conclusione
Il presente articolo non è altro che una breve panoramica su alcuni degli elementi chiave che riguardano l’inferenza del progetto intelligente. Il fine è quello di mostrare l’ampio sostegno a favore del disegno intelligente da parte di un’ampia gamma di discipline, incluse la biologia, la fisica e la cosmologia.


Torna alla home page italiana

Qual è la migliore prova / il miglior argomento a favore del disegno intelligente?