7 Cosa dice la Bibbia riguardo il perdonarsi?

Cosa dice la Bibbia riguardo il perdonarsi?


Domanda: "Cosa dice la Bibbia riguardo il perdonarsi?"

Risposta:
La Bibbia non parla mai dell'idea di "perdonarsi." Ci viene detto di perdonare gli altri quando peccano contro di noi e cercano il perdono. Quando chiediamo il perdono di Dio in base al fatto che Cristo ha già pagato il prezzo per i nostri peccati e che abbiamo confidato in Lui come Salvatore e Signore, Egli ci perdona. È semplice (1 Giovanni 1:9). Tuttavia, anche se siamo stati liberati dal giogo del peccato (come leggiamo nella Lettera ai Romani, capitoli 6-8), possiamo ancora decidere di sguazzarci dentro ed agire come se non fossimo stati liberati da esso. Allo stesso modo, parlando dei sensi di colpa, possiamo accettare il fatto che siamo stati perdonati in Cristo, oppure possiamo credere alla menzogna del diavolo, che afferma che siamo ancora colpevoli, e dunque dovremmo sentirci tali.

La Bibbia dice che, quando Dio ci perdona, Egli "non si ricorderà più dei nostri peccati" (Geremia 31:34). Ciò non significa che il Dio Onnisciente dimentichi perché ci perdona. Piuttosto, Egli decide di non sollevare la questione del peccato a Se Stesso o agli altri. Quando ci vengono in mente i nostri peccati passati, possiamo decidere di rimuginarci (con il conseguente senso di colpa), o possiamo decidere di riempire le nostre menti di pensieri sul meraviglioso Dio che ci ha perdonati, ringraziandoLo e lodandoLo per questo (Filippesi 4:8). Ricordare i nostri peccati è proficuo solo quando ci ricorda la magnitudine del perdono di Dio e ci rende più facile perdonare gli altri (Matteo 18:21-35).

Purtroppo, alcune persone non "si perdonano," ovvero, non riescono a superare il passato, perché non vogliono davvero perdonare i loro peccati passati. Alcuni decidono piuttosto di continuare a provare il brivido indiretto di rivivere i peccati passati nelle loro menti. Anche questo è un peccato e deve essere confessato e dimenticato. Un uomo che nel suo cuore desideri una donna è colpevole del peccato di adulterio (Matteo 5:28). Allo stesso modo, ogni volta che riviviamo il peccato nella nostra mente, continuiamo a commetterlo. Se ciò accade in una vita cristiana, la tendenza peccato/colpa/peccato/colpa può essere distruttiva e senza fine.

Ricordare che i nostri peccati sono stati perdonati dovrebbe rendere più facile perdonare gli altri per i loro peccati (Matteo 7:1-5; 1 Timoteo 1:15). Il perdono dovrebbe ricordarci del grande Salvatore che ci ha perdonati, anche se indegni, come saremo sempre, e ci ha attirati ad obbedire a Lui con amore (Romani 5:10; Salmo 103:2-3,10-14). Dio consente che ci venga in mente il peccato (Satana potrebbe intenderlo come uno scopo malvagio, ma Dio lo permette per uno scopo buono), ma vuole che accettiamo il Suo perdono e gioiamo nella Sua grazia. Dunque, la prossima volta che vi vengono in mente dei peccati passati, "cambiate canale" decidendo di soffermarvi sulla Sua misericordia (potrebbe essere utile fare una lista dei versetti che vi incoraggino alla lode) e pensate a come dovremmo detestare il peccato.

English

Torna alla home page italiana

Cosa dice la Bibbia riguardo il perdonarsi?