Perché dovrei sposarmi?


Domanda: "Perché dovrei sposarmi?"

Risposta:
Molte culture, nel mondo di oggi, non riescono più a comprendere il motivo per cui sia stato creato il matrimonio. Viviamo in un mondo che ci dice che dovremmo ottenere quello che vogliamo, in ogni modo possibile. Il matrimonio è visto a volte come una prigionia, che ci impedisce di avere quello che vogliamo, quando lo vogliamo. Il matrimonio viene oggi preso in giro, considerato un'istituzione arcaica che ha perso la sua rilevanza.

Dunque, cos'è un matrimonio? È ormai obsoleto? Prima di tutto, è importante rendersi conto che il matrimonio non è un concetto ideato dall'uomo. Quando Dio creò il primo uomo a Sua immagine (Genesi 1:27; 2:7), gli diede tutto ciò di cui aveva bisogno per sentirsi appagato. Eppure, Dio disse: "Non è bene che l'uomo sia solo; io gli farò un aiuto conveniente a lui»" (Genesi 2:18). Dunque, Dio creò la donna dal fianco di Adamo e la condusse da lui. Il primo matrimonio avvenne quando Dio creò una donna come complemento dei bisogni dell'uomo, affinché, quando uniti in un patto, potessero diventare una sola carne. L'idea di "una sola carne" implica un sigillo indistruttibile, pensato per durare una vita intera. Quando a Gesù vennero poste delle domande sul divorzio, Egli rispose: "Perciò l'uomo lascerà il padre e la madre e si unirà con la propria moglie, e i due diverranno una sola carne". E cosí non sono piú due, ma una sola carne, quello dunque che Dio ha unito insieme, l'uomo non lo separi»" (Matteo 19:5-6). Si noti che è Dio che unisce un uomo ed una donna in matrimonio. In Malachia 2:14, Dio ci ricorda che Egli era "testimone fra te e la moglie della tua giovinezza." Dio prende il matrimonio molto sul serio.

Il matrimonio è stata la prima istituzione creata da Dio. Precede l'instaurazione della Chiesa o del governo. Il matrimonio fu la prima istituzione sociale. Gli esseri umani sono progettati per funzionare al meglio quando sono connessi in modi sani gli uni agli altri, ed il piano di Dio per il matrimonio è quello di stabilire famiglie forti. La Bibbia contiene molte istruzioni sul comportamento tra i membri della famiglia, in modo da far fronte a tali bisogni emozionali (Efesini 5:21-33; 6:1-4; Colossesi 3:18-21; 1 Corinzi 7:2-5, 10-16). Dio ha progettato il matrimonio tra un uomo ed una donna, perché duri per tutta la vita, e qualsiasi deviazione da questo piano è una distorsione del Suo intento (Matteo 19:8; Romani 1:26-27).

La Prima Lettera ai Corinzi 7:1-2 ci fornisce il motivo migliore per sposarci: "Ora, riguardo alle cose di cui mi avete scritto, sarebbe bene per l'uomo non toccare donna. Ma, a motivo della fornicazione, ogni uomo abbia la propria moglie e ogni donna il proprio marito." Dio ha creato il sesso per essere praticato solo all'interno dei confini del matrimonio. Ogni attività sessuale al di fuori di questi limiti è considerata peccato (Galati 5:19; Colossesi 3:5). Se una persona ha un forte impulso sessuale, di solito è buona idea che si sposi, per minimizzare il desiderio ed evitare l'immoralità (Giacomo 1:13-15). Praticare l'attività sessuale con qualcuno al di fuori del proprio sposo o della propria sposa è peccato, e conduce a dolore e disastro (Proverbi 6:26-29; 1 Corinzi 6:18).

Tuttavia, la Scrittura non ordina a ogni persona di sposarsi. Anzi, l'apostolo Paolo preferiva lo status di celibe, o nubile, come modo per dedicare più tempo a servire il Signore (1 Corinzi 7:7-9, 32-35). Alcune persone non sentono il desiderio di sposarsi, e non c'è niente di sbagliato in questo. I single possono avere delle vite soddisfacenti e trovare sostegno emozionale con gli amici, la famiglia e le opportunità di ministero. Tuttavia, la nostra società ha cominciato ad identificare l'essere single con l'immoralità sessuale, e ciò è sbagliatissimo. Paolo promuove l'essere celibe o nubile, affinché una persona possa concentrarsi completamente su Cristo. Non dovrebbe mai essere usata come scusa per vivere nel peccato sessuale. Ma se una persona single riesce a controllare le sue passioni e vivere una vita moralmente pura, non è necessario sentirsi costretti a sposarsi (1 Corinzi 7:37).

English


Torna alla home page italiana

Perché dovrei sposarmi?