Perché le persone muoiono?


Domanda: "Perché le persone muoiono?"

Risposta:
Le persone muoiono a causa di quello che è chiamato il "peccato originale", la disobbedienza di Adamo ed Eva nel Giardino dell'Eden. Dio ha avvertito la prima coppia che trasgredire la Sua legge avrebbe avuto come risultato la loro morte (Genesi 2:17), ed è ciò che accadde. "Il salario del peccato è la morte" (Romani 6:23).

Adamo ed Eva avrebbero dovuto vivere con Dio per sempre, dunque probabilmente non sapevano neanche cosa significasse "morire". Sfortunatamente, il peccato ha, in qualche momento nell'eternità passata, invaso i regni celestiali degli angeli. Satana tentò Eva, e lei cadde nel peccato. Eva diede il frutto proibito a suo marito, e lui la seguì nel peccato. Quel peccato portò la morte nel mondo, in quanto l'umanità si separò dalla Fonte di vita.

Da quel momento, ogni essere umano nato da una donna con l'aiuto di un uomo ha generato una discendenza peccatrice. Questa natura peccatrice porta con sé la morte. "come per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e per mezzo del peccato la morte, cosí la morte si è estesa a tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato" (Romani 5:12).

Genesi 3 descrive la maledizione che Dio ha pronunciato sul mondo. La maledizione includeva queste parole per Adamo: "mangerai il pane col sudore del tuo volto, finché tu ritorni alla terra perché da essa fosti tratto; poiché tu sei polvere, e in polvere ritornerai»." (Genesi 3:19). Dio parla qui della morte fisica del corpo. La morte fisica non avvenne immediatamente per Adamo ed Eva ma, a causa del loro peccato, furono uccisi degli animali innocenti (Genesi 3:21).

L'altro tipo di morte che il peccato di Adamo ed Eva comportò fu la morte spirituale; i loro spiriti furono separati dallo Spirito di Dio, la loro relazione fu interrotta. Questa morte spirituale avvenne immediatamente dopo che condivisero il frutto proibito ed erano spaventati ed imbarazzati (Genesi 3:10). La morte spirituale, come la morte fisica, fu tramandata ai loro discendenti (Efesini 2:1).

Sin da Adamo, la razza umana ha tribolato sotto la "legge del peccato e della morte" (Romani 8:2). Dio, nella Sua bontà, ha mandato il Suo Figliuolo per abolire la legge del peccato e della morte e stabilire "la legge dello Spirito della vita in Cristo Gesú"(Romani 8:2). La prima Lettera ai Corinzi 15:20–26 afferma: "Ma ora Cristo è stato risuscitato dai morti, ed è la primizia di coloro che dormono. Infatti, siccome per mezzo di un uomo è venuta la morte, cosí anche per mezzo di un uomo è venuta la risurrezione dei morti. Perché, come tutti muoiono in Adamo, cosí tutti saranno vivificati in Cristo. […] L'ultimo nemico che sarà distrutto è la morte."

English


Torna alla home page italiana

Perché le persone muoiono?