Cos'è un peccato d'omissione?


Domanda: "Cos'è un peccato d'omissione?"

Risposta:
Giacomo 4:17 dichiara: "Chi dunque sa fare il bene e non lo fa, commette peccato." Un peccato d'omissione è un peccato che deriva dal non fare qualcosa che la Parola di Dio insegna che dovremmo fare. Si usa generalmente in opposizione all'espressione corrispondente "peccato di commissione," o i peccati che una persona commette attivamente. Paolo contrappone i due concetti nella Lettera ai Romani 7:14-20. Egli condanna la sua tendenza ad entrambi i tipi di peccato. Egli fa ciò che non vuole fare e sa che è sbagliato, il peccato di commissione, e non fa ciò che sa che dovrebbe fare e che davvero vuole fare, il peccato d'omissione. Ecco un esempio della nuova natura in conflitto con la carne nella quale vive.

Nel Nuovo Testamento, l'esempio classico dato da Gesù è il racconto del Buon Samaritano. Un uomo era stato picchiato e lasciato per strada, bisognoso di aiuto. I primi due uomini a passare di lì, un sacerdote ed un levita, che la sapevano entrambi lunga, non intervennero. Il terzo uomo, un samaritano, si fermò e mostrò compassione per l'uomo che si trovava nel momento del bisogno (Luca 10:30-37). Gesù usò questo esempio per insegnare che dobbiamo aiutare allo stesso modo quelli che si trovano nel bisogno. Facendo ciò, comunicò chiaramente che è peccato evitare di fare del bene, così come è peccato perseguire il male.

Gesù descrive ulteriormente i peccati di omissione in Matteo 25:31-46. I capri, che sono mandati via da Cristo, sono coloro i quali hanno visto gli altri affamati ed assetati, ma non gli hanno dato né cibo, né acqua. Sono coloro i quali hanno visto gli altri che necessitavano indumenti, che erano malati o in prigione, ma non li hanno vestiti, né consolati. Sono tutti esempi di peccati di omissione. Non venne commesso alcun peccato contro queste persone nel bisogno, non furono fatte morire di fame o private dei loro indumenti intenzionalmente. Ma fu commesso un peccato di omissione quando coloro i quali avrebbero potuto aiutarli, decisero di non farlo.

Per finire, l'apostolo Paolo sintetizza la questione, spiegando perché dovremmo fare ciò che è giusto ed astenerci dal peccato d'omissione: "non veniamo meno nell'animo facendo il bene; se infatti non ci stanchiamo, raccoglieremo a suo tempo" (Galati 6:9). Quando compiamo la volontà del nostro Padre Celeste (Matteo 12:50), evitiamo i peccati di omissione e viviamo vite produttive e colme di frutti, compiacendo Dio (Romani 12:1-2; Giovanni 15:1–11).

English


Torna alla home page italiana

Cos'è un peccato d'omissione?