Cos'è il Patto abramitico?


Domanda: "Cos'è il Patto abramitico?"

Risposta:
Un patto è un accordo tra due parti. Esistono due tipi di patti: condizionale ed incondizionato. Un patto condizionale o bilaterale è un accordo vincolante per tutte e due le parti, affinché si possa realizzare. Entrambe le parti concordano nel soddisfare certe condizioni. Se una delle due parti non rispetta le sue responsabilità, il patto è rescisso e nessuna parte deve adempiere alle aspettative del patto. Un patto incondizionato o unilaterale è un accordo tra due parti, ma solo una delle due deve fare qualcosa. L'altra parte non deve fare nulla.

Il Patto abramitico è un patto incondizionato. Dio ha fatto promesse ad Abramo che non avranno bisogno di alcuna azione da parte sua. Genesi 15:18–21 descrive una parte del Patto abramitico, in particolare riguardo alle dimensioni della terra che Dio promise ad Abramo e ai suoi discendenti.

Il Patto abramitico vero e proprio si trova in Genesi 12:1–3. La cerimonia presentata in Genesi 15 indica la natura incondizionata del patto. Tutte e due le parti di un patto avrebbero dovuto passare tra i pezzi di animali solo in caso di patto condizionale. Dio fu l'unico a passare tra gli animali divisi a metà, sotto forma di fornace fumante e torcia di fuoco, non Abramo. Tale atto, a quanto pare, doveva essere compiuto dalle due parti, ma in questo caso l'azione unica di Dio mostra che il patto era principalmente una promessa di Dio. Egli vincolò Se Stesso al patto. Dio fece addormentare Abramo, cosicché non fosse in grado di passare tra gli animali divisi a metà. Il compimento del patto dipendeva solo da Dio.

In seguito, Dio diede ad Abramo il rito della circoncisione, come segno specifico del Patto abramitico (Genesi 17:9–14). Tutti gli uomini discendenti da Abramo dovevano essere circoncisi e dunque portare con loro un segno permanente nella loro carne del fatto che fossero parte della benedizione fisica di Dio nel mondo. Ogni discendente di Abramo che avesse rifiutato la circoncisione si sarebbe dichiarato esterno al patto di Dio. Ciò spiega perché Dio si adirò con Mosè quando non circoncise suo figlio in Esodo 4:24–26.

Dio decise di riservarsi un popolo speciale, per Se Stesso, e per mezzo di quel popolo speciale avrebbe portato la benedizione su tutte le nazioni. Il Patto abramitico è assolutamente necessario per avere una comprensione adeguata del concetto di regno ed è fondamentale per la teologia dell'Antico Testamento. Il Patto abramitico viene descritto in Genesi 12:1–3, ed (1) è un patto incondizionato. Non ci sono condizioni previste (nessuna clausola che suggerisca che il suo compimento dipenda dall'uomo). (2) è anche un patto letterale nel quale le promesse dovrebbero essere intese in senso letterale. La terra promessa dovrebbe essere considerata nel senso letterale della parola, non come un'immagine del cielo. (3) è anche un patto perenne. La promessa che Dio fa ad Israele è eterna.

Il Patto abramitico ha tre caratteristiche principali:

1. La promessa di terra (Genesi 12:1). Dio chiamò Abramo fuori da Ur dei caldei, verso una terra che gli avrebbe donato (Genesi 12:1). Questa promessa viene ripetuta in Genesi 13:14–18, e le sue dimensioni sono date in Genesi 15:18–21 (precludendo l'ipotesi che la promessa si sarebbe compiuta in Cielo). L'aspetto della terra nel Patto abramitico si espande in Deuteronomio 30:1–10, ovvero il patto palestinese.

2. La promessa di discendenti (Genesi 12:2). Dio promise ad Abramo che gli avrebbe dato una grande nazione. Ad Abramo, che aveva 75 anni e non aveva figli (Genesi 12:4), vennero promessi molti discendenti. Questa promessa viene ampliata in Genesi 17:6, in cui Dio promise che nazioni e re sarebbero discesi dal patriarca anziano. Questa promessa (che è espansa nel patto davidico di 2 Samuele 7:12–16) si sarebbe realizzata nel periodo del trono davidico, con il regno del Messia sul popolo ebraico.

3. La promessa di benedizione e redenzione (Genesi 12:3). Dio promise di benedire Abramo e le famiglie della Terra per mezzo di lui. Questa promessa viene ampliata nel Nuovo Patto (Geremia 31:31–34; cfr. Ebrei 8:6–13) ed ha a che fare con la benedizione e la redenzione spirituale di Israele. Geremia 31:34 anticipa il perdono del peccato. La natura incondizionata ed eterna del Patto si evince dal fatto che esso viene riaffermato ad Isacco (Genesi 21:12; 26:3–4). Il tempo futuro usato nelle promesse suggerisce ancora una volta l'aspetto incondizionato del patto. Il patto viene in seguito ripetuto a Giacobbe (Genesi 28:14–15). È importante notare che Dio riaffermò queste promesse nonostante i peccati dei patriarchi, il che enfatizza ulteriormente la natura incondizionata del Patto abramitico.

Dio compie i patti in senso letterale, in quanto Egli ha già parzialmente compiuto il patto nella storia: Dio ha benedetto Abramo dandogli la terra promessa (Genesi 13:14–17), e, secoli dopo, i suoi figli hanno preso il controllo della Terra: "Così l'Eterno diede a Israele tutto il paese che aveva giurato di dare ai loro padri, e i figli d'Israele ne presero possesso e vi abitarono" (Giosue 21:43). Dio benedisse Abramo spiritualmente (Genesi 13:8, 18; 14:22–23; 21:22); Dio gli diede numerosi discendenti (Genesi 22:17; 49:3–28). Un elemento importante del Patto abramitico, tuttavia, deve ancora essere compiuto con il Regno del Messia.

(1) Israele, come nazione, nel futuro dominerà sulla totalità della Terra. Numerosi passaggi dell'Antico Testamento anticipano la benedizione futura di Israele e il suo possesso della Terra, come promesso ad Abramo. Ezechiele immagina un giorno futuro in cui Israele viene restaurata sulla Terra (Ezechiele 20:33–37, 40–42; 36:1—37:28).

(2) Israele, come nazione, accetterà Gesù come Messia e sarà perdonata e restaurata (Romani 11:25–27).

(3) Nel futuro, Israele si pentirà e riceverà il perdono di Dio (Zaccaria 12:10–14). Il Patto abramitico trova il suo compimento definitivo con il ritorno del Messia per salvare e benedire il Suo popolo, Israele. È per mezzo della nazione di Israele che Dio promise in Genesi 12:1–3 di benedire le nazioni del mondo. La benedizione definitiva offrirà il perdono dei peccati e il Regno glorioso del Messia sulla Terra.

English


Torna alla home page italiana

Cos'è il Patto abramitico?