Quali sono i diversi nomi di Dio e cosa significano?



 

Domanda: "Quali sono i diversi nomi di Dio e cosa significano?"

Risposta:
Ognuno dei molti nomi di Dio descrive un aspetto differente del Suo carattere dalle molte sfaccettature. Ecco alcuni dei nomi di Dio più conosciuti, secondo la Bibbia:

EL, ELOAH: Dio "Potente, Forte, Prominente" (Genesi 7:1; Isaia 9:6) – etimologicamente, El sembra significare “potere,” come in “è in mio potere di farvi del male” (Genesi 31:29). El è associato ad altre qualità, come l’integrità (Numberi 23:19), la gelosia (Deuteronomio 5:9), e la compassione (Neemia 9:31), ma comunque rimane l’idea centrale di forza.

ELOHIM: Dio “Creatore, Potente e Forte” (Genesi 17:7; Geremia 31:33) – il plurale di Eloah e che quindi si concilia con la dottrina della Trinità. Sin dalla prima frase della Bibbia, la natura superlativa del potere di Dio è evidente quando Dio (Elohim) porta il mondo all’esistenza mediante la Sua parola (Genesi 1:1).

EL SHADDAI: “Dio Onnipotente,” “Il Potente di Giacobbe” (Genesi 49:24; Salmo 132:2,5) – tes-timonia il potere supremo di Dio sopra ogni cosa.

ADONAI: “Signore” (Genesi 15:2; Giudici 6:15) – usato al posto di YHWH, che era considerato dagli ebrei troppo sacro per essere pronunciato dagli uomini peccatori. Nell’Antico Testamento, YHWH è più usato quando Dio si rapporta al Suo popolo, mentre Adonai si usa di più quando ha a che fare con i Gentili.

YHWH / YAHWEH / GEOVA: “SIGNORE” (Deuteronomio 6:4; Daniele 9:14) – a essere precisi, l’unico nome proprio di Dio. Viene tradotto in alcune versioni della Bibbia "SIGNORE" (con tutte le lette-re maiuscole) per distinguerlo da Adonai, “Signore.” La rivelazione del nome è data per la prima volta a Mosè “IO SONO COLUI CHE SONO” (Esodo 3:14). Tale nome specifica prossimità, presenza. Yahweh è presente, accessibile, vicino a coloro che Lo chiamano per ricevere liberazione (Salmo 107:13), perdono (Salmo 25:11) e guida (Salmo 31:3).

YAHWEH-JIREH: "Il Signore Provvederà" (Genesi 22:14) – il nome commemorato da Abramo quando Dio gli fornì il montone come sacrificio al posto di Isacco.

YAHWEH-RAPHA: "Il Signore Che Guarisce" (Esodo 15:26) – “Io sono Eterno che ti guarisco” sia nel corpo che nell’anima. Nel corpo, preservandolo e curandolo dalle infermità, e nell’anima perdonan-do le iniquità.

YAHWEH-NISSI: "L'Eterno La Nostra Bandiera" (Esodo 17:15), dove il termine bandiera è inteso come un luogo di adunata dell’esercito. Questo nome commemora la vittoria nel deserto con-tro gli Amalechiti in Esodo 17.

YAHWEH-M'KADDESH: "L’Eterno Che Santifica, Rende Santi" (Levitico 20:8; Ezechiele 37:28) – Dio rende chiaro che solo Lui, non la legge, può purificare il Suo popolo e renderlo santo.

YAHWEH-SHALOM: "Il Signore La Nostra Pace" (Giudici 6:24) – il nome dato da Gedeone pres-so l’altare costruito dopo che l’Angelo del Signore gli aveva assicurato che non sarebbe morto come lui aveva pensato che sarebbe inevitabilmente successo dopo averLo visto.

YAHWEH-ELOHIM: "SIGNORE Dio" (Genesi 2:4; Salmo 59:5) – una combinazione del nome uni-co di Dio YHWH e il generico “Signore,” che significa che Lui è il Signore dei Signori.

YAHWEH-TSIDKENU: "L'Eterno, Nostra Giustizia” (Geremia 33:16) – come con YHWH-M’Kaddesh, solo Dio provvede giustizia agli uomini, in modo definitivo nella persona di Suo Figlio, Gesù Cristo, Che è diventato peccato per noi “affinché noi potessimo diventare giustizia di Dio in lui” (2 Co-rinzi 5:21).

YAHWEH-ROHI: "Il Signore Nostro Pastore" (Salmo 23:1) – Dopo che Davide ebbe riflettuto sulla sua relazione come pastore delle sue pecore, scoprì che quello era esattamente il tipo di relazione che Dio aveva con lui, e così dichiarò: “Yahweh-Rohi è il mio Pastore. Nulla mi mancherà” (Salmo 23:1).

YAHWEH-SHAMMAH: "L’Eterno è Là” (Ezechiele 48:35) – il nome ascritto a Gerusalemme e al Tempio, per indicare che la gloria del Signore, un tempo allontanatasi (Ezechiele 8—11) era ritornata (Ezechiele 44:1-4).

YAHWEH-SABAOTH: "L’Eterno Degli Eserciti" (Isaia 1:24; Salmo 46:7) – Eserciti significa “orde,” sia di angeli che di uomini. Egli è Signore degli eserciti del cielo e degli abitanti della Terra, di ebrei e gentili, di ricchi e poveri, di padroni e schiavi. Il nome esprime la maestà, il potere, e l’autorità di Dio e mostra che Lui è in grado di portare a compimento ciò che intende realizzare.

EL ELYON: “Altissimo" (Deuteronomio 26:19) – derivato dalla radice ebraica che sta ad indicare il termine “ascendere” o “salire,” alludendo a ciò che di più alto esiste. El Elyon denota esalta-zione e parla di diritto supremo all’autorità.

EL ROI: "Il Dio Della Visione" (Genesi 16:13) – il nome attribuito a Dio da Agar, sola e disperata nel deserto dopo essere stata cacciata da Sarai (Genesi 16:1-14). Quando Agar incontrò l’Angelo del Signore, si rese conto di aver visto Dio Stesso in una teofania. Si rese anche conto che El Roi l’aveva vis-ta nella sua angoscia e quindi testimoniò che Lui è un Dio vivente che vede tutto.

EL-OLAM: "Dio Eterno" (Salmo 90:1-3) – La natura di Dio non ha inizio né fine, è libera dalle restrizioni temporali, ed Egli contiene in Sé l’origine stessa del tempo. “Da sempre e per sempre tu sei DIO.”

EL-GIBHOR: “Dio Potente” (Isaia 9:6) – il nome descrive il Messia, Cristo Gesù, in questa parte profetica di Isaia. Quale guerriero potente e forte, il Messia, il Dio Potente, porterà a compimento la distruzione dei nemici di Dio e governerà con uno scettro di ferro (Apocalisse 19:15)


Torna alla home page italiana

Quali sono i diversi nomi di Dio e cosa significano?