Cos'è il Muro del Pianto?


Domanda: "Cos'è il Muro del Pianto?"

Risposta:
Il Muro del Pianto, noto anche come Muro Occidentale, è una sezione alta 57 metri dell'antico muro di cinta costruito da Erode il Grande come muro di contenimento del complesso del Monte del Tempio. Il Muro del Pianto si trova sulla parte occidentale del Monte del Tempio, nell'antica città di Gerusalemme. Erode il Grande costruì gli strati più antichi del muro tra il 20 e il 19 a.C., durante l'edificazione del secondo tempio ebraico. Il muro si estende per 487 metri, ma le case costruite a ridosso dello stesso celano molta della sua lunghezza. Oggi, la parte esposta del Muro del Pianto si trova di fronte ad una grande piazza nel Quartiere Ebraico, ed è stata meta di pellegrinaggi e preghiere per gli Ebrei sin dal XVI secolo. Bisognerebbe notare che gli Ebrei di solito non usano il termine Muro del Pianto, e preferiscono il termine Muro Occidentale, o Ha-Kotel ("il Muro").

Sotto il livello della strada sono presenti almeno diciassette strati del Muro del Pianto, ma le massicce pietre inferiori (ashlar) della parte visibile del muro risalgono ai tempi di Erode. Tali pietre calcaree colossali, pesanti ciascuna da una a otto tonnellate, furono create con precisione magistrale, perché si incastrassero perfettamente senza bisogno di calce. Alcune delle giunture, però, si sono erose, e gli Ebrei ortodossi inseriscono foglietti con preghiere scritte tra gli interstizi delle rocce inferiori. Ogni giorno, molti Ebrei si riuniscono presso il muro per pregare, cantare e muoversi ondeggiando davanti a esso. Recitano giornalmente preghiere dello Shabbat, e celebrano Bar e Bat Mitzvah.

Il Muro del Pianto prende il suo nome dal termine tradizionale arabo con il quale viene chiamato il muro, El-Mabka ("il Luogo del Pianto"), a causa del dolore espresso dagli Ebrei per la perdita del loro tempio. Gli Ebrei smisero di usare il termine Muro del Pianto dopo la Guerra dei Sei Giorni nel 1967. Quando Gerusalemme tornò sotto la sovranità di Israele, gli Ebrei presero la decisione ufficiale che il Muro Occidentale avrebbe dovuto essere un luogo di celebrazione generale, anziché di pianto.

Ogni anno, in occasione del Tisha B'Av ad agosto, gli Ebrei fanno un digiuno per commemorare la distruzione di entrambi i loro templi; durante questa celebrazione, i fedeli recitano Lamentazioni ed altri lamenti funebri. Il primo tempio, il Tempio di Salomone, fu costruito durante il suo regno, dal 970 al 930 a.C., e fu distrutto da Nabucodonosor e dai Babilonesi nel 586 a.C. Il tempio fu ricostruito nel 516 a.C., con una espansione significativa nel 19 a.C., per volere di Erode. I Romani, sotto il comando di Tito, distrussero il Tempio di Erode nel 70 d.C., per reprimere la rivolta ebraica che continuava da quattro anni.

La distruzione del Tempio di Erode nel 70 d.C. per mano di Tito era stata predetta da Gesù in Matteo 24:1–2 e Luca 23:28–31. La Bibbia predisse anche il reinsediamento degli Ebrei nella loro terra nativa (Ezechiele 36:24, 33–35). La nazione di Israele fu ristabilita il 15 maggio del 1948, per decisione delle Nazioni Unite.

Nonostante il popolo ebraico abbia riacquistato la sua sovranità geografica e politica, esso deve ancora ricostruire la sua relazione pattuale con Dio, in quanto ha respinto il suo Messia, Gesù Cristo. Come conseguenza del rifiuto del Messia da parte di Israele, Dio ha interrotto la Sua opera con la nazione fisica di Israele. Alla fine, Israele verrà ristabilita, e Dio realizzerà tutte le promesse fatte loro. Oggi Dio sta operando per mezzo della Chiesa, della quale fa parte chiunque (Ebrei e Gentili) sia inabitato dallo Spirito Santo (Romani 1:16; 2:28–29). Nell'era del Nuovo Patto in Gesù Cristo, coloro i quali ricevono il perdono e la salvezza per mezzo del sacrificio espiatorio di Gesù diventano figli di Dio, e dunque sono chiamati "progenie d'Abrahamo" (Galati 3:26–29).

English


Torna alla home page italiana

Cos'è il Muro del Pianto?