Quali sono i punti essenziali del messaggio del vangelo?



 

Domanda: "Quali sono i punti essenziali del messaggio del vangelo?"

Risposta:
La parola “vangelo” significa “ buona notizia” ed è meglio definito come il messaggio di perdono dei peccati mediante l’opera di espiazione compiuta da Gesù Cristo. È in sostanza il piano di salvataggio di Dio per coloro che credono nel Suo Figlio divino per essere riconciliati con un Dio giusto e santo. Il contenuto essenziale di questo messaggio di salvezza è chiaramente esposto per noi nella Bibbia.

Nella prima lettera dell’apostolo Paolo ai Corinzi egli espone il contenuto del messaggio del vangelo, “Ora, fratelli, vi dichiaro l'evangelo che vi ho annunziato, e che voi avete ricevuto e nel quale state saldi, e mediante il quale siete salvati, se ritenete fermamente quella parola che vi ho annunziato, a meno che non abbiate creduto invano. Infatti vi ho prima di tutto trasmesso ciò che ho anch'io ricevuto, e cioè che Cristo è morto per i nostri peccati secondo le Scritture, che fu sepolto e risuscitò a il terzo giorno secondo le Scritture” (1 Corinzi 15:1-4).

In questo passaggio, vediamo tre elementi essenziali del messaggio del vangelo. Prima di tutto, la frase “è morto per i nostri peccati” è molto importante. Come ci dice Romani 3:23: “poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio.” La realtà del peccato deve essere riconosciuta da tutti coloro che si avvicinano al trono di Dio per la salvezza. Un peccatore deve riconoscere l’irreparabilità della sua colpa davanti a Dio perché possa esserci il perdono, e deve capire che “il salario del peccato è la morte,” (Romani 6:23). Senza questa verità basilare, nessuna presentazione del vangelo sarebbe completa.

In secondo luogo, la persona e l’opera di Cristo sono dei componenti indispensabili del vangelo. Gesù è sia Dio (Colossesi 2:9) che uomo (Giovanni 1:14). Gesù visse la vita senza peccato che noi non potremmo mai vivere (1 Pietro 2:22) ed Egli è l’unico che avrebbe potuto morire sostituendosi al peccatore. Il peccato contro un Dio infinito richiede un sacrificio infinito, quindi o l’uomo, che è un essere finito, deve pagare il prezzo del peccato andando all’inferno per un tempo infinito, o il Cristo infinito deve pagare questo prezzo una volta per tutte. Gesù andò sulla croce per pagare il debito che dobbiamo a Dio per il nostro peccato, e coloro che sono coperti dal Suo sacrificio erediteranno il regno di Dio come figli del Re (Giovanni 1:12).

In terzo luogo, la resurrezione di Cristo è un elemento essenziale del vangelo. La resurrezione è la prova del potere di Dio. Solo Colui Che ha creato la vita può farla risorgere dopo la morte, solo Lui può annullare l’orrore della morte stessa, e solo Lui può rimuovere il dardo della morte e ottenere la vittoria del sepolcro (1 Corinzi 15:54-55). Inoltre, a differenza di tutte le altre religioni, il cristianesimo possiede un Fondatore Che trascende la morte e Che promette che i Suoi seguaci faranno lo stesso. Tutte le altre religioni furono fondate da uomini e da profeti la cui fine fu la tomba.

Infine, Cristo offre la Sua salvezza come un dono libero (Romani 5:15; 6:23) che può essere solo ricevuta per fede, a prescindere da ogni altra opera o merito da parte nostra (Efesini 2:8-9). Come ci dice l’Apostolo Paolo, il vangelo è "la potenza di Dio per la salvezza, di chiunque crede, del Giudeo prima e poi del Greco" (Romani 1:16). Lo stesso autore ispirato da Dio ci dice: "poiché se confessi con la tua bocca il Signore Gesú, e credi nel tuo cuore che Dio lo ha risuscitato dai morti, sarai salvato" (Romani 10:9).

Questi sono dunque gli elementi essenziali del vangelo: il peccato di tutti gli uomini, la morte di Cristo sulla croce per pagare per quei peccati, la resurrezione di Cristo per dare vita eterna a tutti coloro che Lo seguono e l’offerta del dono libero della salvezza a tutti.


Torna alla home page italiana

Quali sono i punti essenziali del messaggio del vangelo?