Quale marchio mise Dio su Caino (Genesi 4:15)?



 

Domanda: "Quale marchio mise Dio su Caino (Genesi 4:15)?"

Risposta:
Dopo che Caino uccise suo fratello Abele, Dio dichiarò a Caino: "e ora tu sei piú maledetto della terra che ha aperto la sua bocca per ricevere il sangue di tuo fratello dalla tua mano. Quando coltiverai il suolo, esso non ti darà piú i suoi prodotti, e tu sarai vagabondo e fuggiasco sulla terra»" (Genesi 4:11-12). In risposta a questo, Caino si lamentò: "Il mio castigo è troppo grande perché io lo possa sopportare. Ecco, tu mi scacci oggi dalla faccia di questo suolo e sarò nascosto dalla tua faccia; e sarò vagabondo e fuggiasco per la terra, e avverrà che chiunque mi troverà mi ucciderà»" (Genesi 4:13-14). Dio rispose: "Perciò, chiunque ucciderà Caino, egli sarà punito sette volte». E l'Eterno mise un segno su Caino affinché nessuno trovandolo, lo uccidesse. Allora Caino si allontanò dalla presenza dell'Eterno e dimorò nel paese di Nod, ad est di Eden" (Genesi 4:15-16).

La natura del marchio di Caino è stata oggetto di tanti dibattiti e congetture. La parola ebrea tradotta "marchio" è 'owth e si riferisce a un "marchio, segno o pegno." Altrove, nelle Scritture ebraiche, ‘owth viene usato 79 volte ed è tradotto più frequentemente come "segno", così la parola in ebraico non identifica l’esatta natura del marchio che Dio mise su Caino. Qualunque esso fosse, era un segno/indicazione che Caino non doveva essere ucciso. Alcuni propongono l’idea che il marchio fosse una cicatrice, o qualche tipo di tatuaggio, ma in ogni caso la natura precisa del marchio non è il punto più importante del passaggio. Il punto fondamentale è che Dio non avrebbe permesso a nessuno di vendicarsi contro Caino. Qualunque fosse il marchio messo su Caino, servì al suo scopo.

In passato, molti credevano che il marchio su Caino fosse la pelle scura, ovvero che Dio avesse fatto diventare la pelle di Caino nera per identificarlo. Dal momento che Caino aveva ricevuto anche una maledizione, la credenza che il marchio fosse la pelle nera fece credere a molti che la gente di colore fosse maledetta. Molti usarono l’insegnamento del "marchio di Caino" come giustificazione per il mercato degli schiavi africani e la discriminazione contro le persone di pelle scura/nera. Questa interpretazione del marchio di Caino non è assolutamente biblica. Da nessuna parte nelle Scritture ebraiche ‘owth viene usato per riferirsi al colore della pelle. La maledizione di Caino in Genesi capitolo 4 era su Caino. Non si parla del fatto che la maledizione di Caino si sarebbe trasmessa ai suoi discendenti. Non c’è assolutamente alcuna base biblica nel sostenere che i discendenti di Caino avessero la pelle scura. Inoltre, a meno che una delle mogli dei figli di Noè fosse una discendente di Caino (cosa possibile, ma poco probabile), la stirpe di Caino fu eliminata dal Diluvio.

Che marchio mise Dio su Caino? La Bibbia non ce lo dice. Il significato del marchio, ovvero che Caino non doveva essere ucciso, è più importante della natura stessa del marchio. Qualunque fosse il marchio, non aveva alcuna attinenza con il colore della pelle o con una maledizione generazionale sui discendenti di Caino. Usare il marchio di Caino come giustificazione per il razzismo o per la discriminazione è una cosa assolutamente non biblica.


Torna alla home page italiana

Quale marchio mise Dio su Caino (Genesi 4:15)?