Cosa significa che Gesù ritornerà come un ladro nella notte?



 

Domanda: "Cosa significa che Gesù ritornerà come un ladro nella notte?"

Risposta:
Il ritorno di Gesù Cristo viene paragonato alla venuta di un ladro nella notte. Due passaggi usano la dicitura "un ladro nella notte": Matteo 24:43, “Ma sappiate questo che, se il padrone di casa sapesse a che ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe forzare la casa”, e 1 Tessalonicesi 5:2, “poiché voi stessi sapete molto bene che il giorno del Signore verrà come un ladro di notte.”

In Matteo 24 Gesù parla della Sua seconda venuta alla fine della tribolazione. Paolo lo chiama il "giorno del Signore" in 1 Tessalonicesi 5. Questo è un giorno di retribuzione divina che vedrà sconvolgimenti astronomici e il "segno del Figlio d’Uomo" visibile nei cieli (Matteo 24:29–30). Gesù dice che avverrà "subito dopo l'afflizione di quei giorni” (versetto 29), una descrizione che distingue questo evento dal rapimento, che avverrà prima della tribolazione.

In che senso la seconda venuta sarà come quella di un ladro nella notte? L’elemento chiave del paragone fatto da Gesù è che nessuno sa quando Egli ritornerà. Così come un ladro coglie una casa di sorpresa, Gesù coglierà il mondo miscredente di sorpresa quando tornerà per giudicarlo. Le persone "mangiavano, bevevano, si sposavano ed erano date in moglie" (versetto 38), proprio come hanno sempre fatto nella storia del mondo. Ma allora, prima che se ne rendano conto, il Giorno del Giudizio piomberà su di loro (versetti 40-41). Paolo la mette in questo modo: "Quando infatti diranno: «Pace e sicurezza», allora una subitanea rovina cadrà loro addosso, come le doglie di parto alla donna incinta e non scamperanno affatto" (1 Tessalonicesi 5:3).

Il credente non teme questo giudizio rapido e improvviso; il "ladro nella notte" non ci coglierà di sorpresa. I cristiani appartengono ad una categoria separata: “Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, cosí che quel giorno vi sorprenda come un ladro” (1 Tessalonicesi 5:4). Sono solo coloro che si trovano nella tenebre che verranno colti alla sprovvista, e "Voi tutti siete figli della luce e figli del giorno; noi non siamo della notte né delle tenebre" (versetto 5). Adorate il Signore, “Poiché Dio non ci ha destinati all'ira, ma ad ottenere salvezza per mezzo del Signore nostro Gesú Cristo” (versetto 9).

Quelli che non sono stati salvati dovrebbero prestare attenzione all’avvertimento di Gesù: “siate pronti, perché nell'ora che non pensate, il Figlio dell'uomo verrà” (Matteo 24:44). Come potete prepararvi? Dio vi ha offerto una via per sfuggire al giudizio. Quella via è Gesù Cristo (Giovanni 14:6). Accettando Gesù come vostro Signore e Salvatore, vi vengono garantiti il perdono dei peccati, misericordia e salvezza con la promessa di vita eterna (Giovanni 3:16; Efesini 2:8–9). Il “ladro” sta arrivando, ma voi potete essere figli della luce. Non rimandate; questo è "l'anno accettevole del Signore" (Luca 4:19).


Torna alla home page italiana

Cosa significa che Gesù ritornerà come un ladro nella notte?