7 Cosa significa essere in Cristo?

Cosa significa essere in Cristo?


Domanda: "Cosa significa essere in Cristo?"

Risposta:
La Lettera ai Galati 3:26-28 ci spiega cosa significhi l'espressione "in Cristo." "Perché voi tutti siete figli di Dio per mezzo della fede in Cristo Gesú. Poiché voi tutti che siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo. Non c'è né Giudeo né Greco, non c'è né schiavo né libero, non c'è né maschio né femmina, perché tutti siete uno in Cristo Gesú." Paolo sta parlando ai cristiani galati, ricordandogli della loro nuova identità da quando hanno riposto la loro fede in Gesù Cristo. Essere "battezzati in Cristo" significa che erano identificati con Cristo, avendo abbandonato le loro vite di peccato precedenti ed accolto pienamente la nuova vita in Cristo (Marco 8:34; Luca 9:23). Quando rispondiamo all'avvicinamento dello Spirito Santo, Egli ci "battezza" nella famiglia di Dio. La Prima Lettera ai Corinzi 12:13 afferma: "Ora noi tutti siamo stati battezzati in uno Spirito nel medesimo corpo, sia Giudei che Greci, sia schiavi che liberi, e siamo stati tutti abbeverati in un medesimo Spirito."

Diversi passaggi della Scrittura si riferiscono al credente che è "in Cristo" (1 Pietro 5:14; Filippesi 1:1; Romani 8:1). La Lettera ai Colossesi 3:3 dice: "perché voi siete morti e la vostra vita è nascosta con Cristo in Dio." Dio è giustizia perfetta. Egli non può semplicemente ignorare o scusare il nostro peccato; non sarebbe giusto. Il peccato doveva essere pagato. Tutta l'ira di Dio verso il male si è riversata sul Suo stesso Figlio. Quando Gesù prese il nostro posto sulla croce, subì la punizione che merita il nostro peccato. Le Sue ultime parole prima di morire furono: "È compiuto" (Giovanni 19:30). Cosa era compiuto? Non semplicemente la Sua vita terrena. Come dimostrò tre giorni dopo, non si era ancora compiuta (Matteo 28:7; Marco 16:6; 1 Corinzi 15:6). Ciò che aveva compiuto sulla croce era il disegno divino di redimere il Suo mondo peccatore. Quando Gesù disse: "È compiuto," stava affermando che aveva pagato con successo ed in pieno per ogni atto di ribellione passato, presente e futuro.

Essere "in Cristo" significa che abbiamo accettato il Suo sacrificio come pagamento per il nostro peccato. La nostra fedina penale contiene ogni pensiero, atteggiamento o azione immorale che abbiamo mai commesso. Nessun quantitativo di purificazione personale potrebbe renderci abbastanza puri da garantirci il perdono ed una relazione con un Dio santo (Romani 3:10-12). La Bibbia dice che, nel nostro stato naturale peccatore, siamo nemici di Dio (Romani 5:10). Quando accettiamo il Suo sacrificio in nostra vece, Egli prende il nostro posto. Scambia la nostra lista di peccati con la sua fedina penale perfetta, che compiace completamente Dio (2 Corinzi 5:21). Ai piedi della croce, ha luogo uno Scambio Divino: la nostra vecchia natura peccatrice per la Sua perfetta (2 Corinzi 5:17).

Per trovarci alla presenza di un Dio santo, dobbiamo essere nascosti nella giustizia di Cristo. Essere "in Cristo" significa che Dio non vede più le nostre imperfezioni; Egli vede la giustizia del Suo stesso Figlio (Efesini 2:13; Ebrei 8:12). Solo "in Cristo" il nostro debito del peccato viene cancellato, la nostra relazione con Dio ripristinata e la nostra eternità assicurata (Giovanni 3:16-18, 20:31).

English

Torna alla home page italiana

Cosa significa essere in Cristo?