7 Cosa significa glorificare Dio?

Cosa significa glorificare Dio?


Domanda: "Cosa significa glorificare Dio?"

Risposta:
"Glorificare" Dio significa dargli gloria. Il termine gloria riferito a Dio nell'Antico Testamento racchiude il concetto di magnificenza, di splendore. Nel Nuovo Testamento, il termine tradotto con "gloria" significa "dignità, onore, lode e adorazione". Mettendo insieme le due cose, osserviamo che glorificare Dio significa riconoscere la Sua grandezza e renderGli onore lodandoLo e adorandoLo, principalmente perché Egli, ed Egli soltanto, merita di essere lodato, onorato e adorato. La gloria di Dio è l'essenza della Sua natura e noi Gli rendiamo onore riconoscendo tale essenza.

La domanda che salta alla mente è: se Dio ha tutta la gloria, ed è così, allora come Gli "diamo" gloria? Come possiamo dare a Dio qualcosa che è già Suo in partenza? La soluzione si trova in 1 Cronache 16:28-29, "Date all'Eterno, o famiglie dei popoli, date all'Eterno gloria e forza. Date all'Eterno la gloria dovuta al suo nome, portategli offerte e venite davanti a lui. Prostratevi davanti all'Eterno nello splendore della sua SANTITA'". In questo versetto, vediamo due azioni compiute da noi che corrispondono all'azione di glorificare Dio. Per prima cosa, "diamo" o attribuiamo gloria a Lui perché Gli è dovuta. Nessun altro merita la lode e l'adorazione che offriamo per glorificarLo. Isaia 42:8 lo conferma: "Io sono l'Eterno, questo è il mio nome; non darò la mia gloria ad alcun altro né la mia lode alle immagini scolpite". Per seconda cosa, dobbiamo "portare offerte" a Dio come parte dell'adorazione che Lo glorifica. Qual è l'offerta che portiamo a Dio per glorificarLo?

Le offerte che portiamo a Dio quando andiamo alla Sua presenza nello splendore o nella bellezza della Sua santità includono l'assenso, l'ubbidienza, la sottomissione e l'esaltazione, o celebrazione, dei Suoi attributi. Il glorificare Dio inizia con l'essere d'accordo su tutto ciò che Egli dice, specie riguardo a Sé stesso. In Isaia 42:5, Dio dichiara: "Io sono Dio, l'Eterno, che ha creato i cieli e li ha spiegati, che ha disteso la terra e le cose che essa produce, che dà il respiro al popolo che è su di essa e la vita a quelli che in essa camminano". A motivo di ciò che Egli è, santo, perfetto e vero, i Suoi proclami e statuti sono santi, perfetti e veri (Salmo 19:7) e noi Lo glorifichiamo ascoltandoli e concordando con essi. La Parola di Dio, la Bibbia, è la Sua Parola per noi, tutto ciò di cui abbiamo bisogno per la vita in Lui. Ascoltare Dio e concordare con Lui, tuttavia, non Lo glorificherà se non ci sottomettiamo a Lui e ubbidiamo agli ordini contenuti nella Sua Parola. "Ma la benignità dell'Eterno dura d'eternità in eternità per quelli che lo temono e la sua giustizia per i figli dei figli, per quelli che osservano il suo patto e si ricordano dei suoi comandamenti per metterli in pratica" (Salmo 103:17-18). Gesù ribadì l'idea che glorificare e amare Dio sono la stessa cosa in Giovanni 14:15: "Se mi amate, osservate i miei comandamenti".

Glorifichiamo Dio anche proclamando i Suoi attributi e le Sue opere. Stefano, nell'ultimo discorso che tenne prima di essere ucciso per la sua fede, ripeté la storia dei rapporti tra Dio e Israele dal momento in cui Abramo lasciò il suo Paese in ubbidienza al comando di Dio fino alla venuta di Cristo, il "Giusto", che Israele tradì e uccise. Quando raccontiamo dell'opera di Dio nella nostra vita, di come Egli ci abbia salvati dal peccato e delle opere meravigliose che compie nel nostro cuore e nella nostra mente ogni giorno, Lo glorifichiamo davanti agli altri. Anche se gli altri non sempre vogliono ascoltarci glorificare Dio, Egli è più che compiaciuto quando lo facciamo. La folla che ascoltò Stefano detestava ciò che diceva, arrivando a coprirsi le orecchie e a inseguirlo per lapidarlo. "Ma egli, ripieno di Spirito Santo, fissati gli occhi al cielo, vide la gloria di Dio e Gesù che stava alla destra di Dio" (Atti 7:55).

Glorificare Dio è esaltare i Suoi attributi — santità, fedeltà, misericordia, grazia, amore, maestà, sovranità, potenza e onniscienza, per citarne solo alcuni — riportandoli di continuo alla mente e raccontando ad altri dell'unicità della salvezza che solo Lui offre.

English

Torna alla home page italiana

Cosa significa glorificare Dio?