Cosa accadde in ognuno dei giorni della Creazione?



 

Domanda: "Cosa accadde in ognuno dei giorni della Creazione?"

Risposta:
Il resoconto della creazione si trova in Genesi 1-2. Il linguaggio della narrativa della Genesi rende chiaro che tutta la creazione sia avvenuta dal nulla in sei periodi di tempo successivi di 24 ore ciascuno, in senso letterale. Questo è evidente perché il contesto dei termini usati si riferisce ad un periodo di tempo di 24 ore in senso letterale. La descrizione dettagliata di ogni giorno viene intesa come "giorno" in senso letterale da una lettura normale e di buon senso: "Così fu sera. Poi fu mattina: il primo giorno" (Genesi 1:5). Inoltre, ogni frase nella lingua originale inizia con la parola "e". Si tratta di grammatica corretta e indica in lingua ebraica che ogni frase è costruita sull’affermazione precedente, mostrando chiaramente che i giorni fossero consecutivi e non separati da un diverso lasso di tempo. Il racconto della Genesi rivela che la Parola di Dio è autorevole e potente. La maggior parte dell’opera creativa di Dio viene eseguita tramite la parola, un’altra indicazione del potere e dell’autorità della Sua Parola. Analizziamo ciascun giorno dell’opera creativa di Dio:

Primo giorno della creazione (Genesi 1:1-5)
Dio crea i cieli e la Terra. "I cieli" si riferisce a tutto ciò che esiste al di là della Terra: lo spazio cosmico. La Terra viene create, ma non ha ancora una forma specifica, sebbene contenga dell’acqua. Dio crea poi la luce. Egli separa la luce dalle tenebre e chiama la luce "giorno" e le tenebre "notte". Quest’opera creativa avviene dalla sera alla mattina - un giorno.

Secondo giorno della creazione (Genesi 1:6-8)
Dio crea il cielo. Il cielo forma una barriera tra le acque sulla superficie della Terra e l’umidità nell’aria. A questo punto la Terra avrebbe avuto un’atmosfera. Quest’opera creativa avviene in un giorno.

Terzo giorno della creazione (Genesi 1:9-13)
Dio crea la terraferma. Continenti e isole si trovano sull’acqua. Grandi masse di acqua vengono chiamate "mari" e il suolo viene chiamato "terra". Dio dichiara che tutto questo è buono.

Dio crea tutte le piante, sia grandi che piccole. Egli rende la flora autosufficiente; le piante hanno la capacità di riprodursi e vengono create in grande varietà (molte "specie"). La Terra è verde e brulica di piante. Dio dichiara che anche quest’opera è buona. Quest’opera creativa avviene in un giorno.

Quarto giorno della creazione (Genesi 1:14-19)
Dio crea tutte le stelle e i corpi celesti. Il loro moto gravitazionale aiuterà le persone a tener traccia del tempo. Due grandi corpi celesti sono creati in relazione alla Terra. Il primo è il sole, che costituisce la fonte primaria di luce e il secondo è la luna, che riflette la luce del sole. Il movimento di questi corpi distinguerà il giorno dalla notte. Anche quest’opera creativa, che avviene in un giorno, viene dichiarata buona da Dio.

Quinto giorno della creazione (Genesi 1:20-23)
Dio crea la vita acquatica. Ogni specie che vive nell’acqua viene creata in questo giorno. Dio crea anche tutti i volatili. Il linguaggio usato indica che, possibilmente, Dio crea in questo giorno anche gli insetti volanti (altrimenti sono stati creati il sesto giorno). Tutte le creature sono in grado di perpetuare la propria specie per mezzo della riproduzione. Gli esseri creati il quinto giorno sono i primi ad essere benedetti da Dio. Dio dichiara quest’opera, avvenuta in un giorno, buona.

Sesto giorno della creazione (Genesi 1:24-31)
Dio crea tutti gli esseri che vivono sulla terraferma. Questi comprendono ogni specie animale non inclusa nei giorni precedenti ed infine l’uomo. Dio dichiara quest’opera buona.

Dio poi consulta Se Stesso: "Dio disse, ‘Facciamo l'uomo a nostra immagine e a nostra somiglianza” (Genesi 1:26). Non si tratta di una rivelazione esplicita della trinità ma è parte del fondamento per essa, in quanto Dio rivela un "noi" nella divinità. Dio crea l’uomo, e l’uomo viene fatto a immagine di Dio (uomini e donne hanno entrambi la Sua immagine) e lo rende speciale al di sopra di tutte le altre creature. Per enfatizzare ciò, Dio dà all’uomo autorità sulla Terra e su tutte le sue creature. Dio benedice l’uomo e gli comanda di riprodursi, di riempire la Terra e assoggettarla (ovvero di gestirla correttamente nel modo autorizzato da Dio). Dio annuncia che l’uomo e tutte le altre creature devono mangiare solo piante. Dio eliminerà questa restrizione alimentare solo in Genesi 9:3-4.

L’opera creativa di Dio è completa alla fine del sesto giorno. L’universo intero, in tutta la sua bellezza e perfezione, fu pienamente formato in sei giorni consecutivi di 24 ore ciascuno. Al completamento della Sua creazione, Dio annuncia che si tratta di una cosa molto buona.

Settimo giorno della creazione (Genesi 2:1-3)
Dio riposa. Ciò non sta a indicare in alcun modo che Egli fosse stanco a causa dei Suoi sforzi creativi, bensì denota che la creazione è completa. Inoltre, Dio stabilisce un modello che comprende un giorno di riposo su sette. Osservare questo giorno di riposo sarà infine un tratto distintivo del popolo scelto di Dio (Esodo 20:8-11).


Torna alla home page italiana

Cosa accadde in ognuno dei giorni della Creazione?