Come dovrebbe vedere l'educazione sessuale un cristiano?


Domanda: "Come dovrebbe vedere l'educazione sessuale un cristiano?"

Risposta:
I bambini apprenderanno la sessualità da qualcuno. Le opzioni sono i loro coetanei, la pornografia, le impostazioni scolastiche, la sperimentazione o i loro genitori. Il posto migliore per l'educazione sessuale è la propria casa, come parte naturale dell'educazione dei figli "sulla via da seguire" (Proverbi 22:6). È il dono della responsabilità che Dio ha dato ai genitori di insegnare la prospettiva di Dio in ogni area della vita, inclusa la sessualità (Efesini 6:1-4).

A causa delle intrinseche complessità della sessualità umana, gli aspetti fisici della riproduzione biologica non possono essere separati dalla responsabilità morale. Indipendentemente dal fatto che i bambini ricevano l'educazione sessuale nelle scuole o persino in Chiesa, rimane una responsabilità dei genitori il fatto di assicurare che i loro figli siano adeguatamente istruiti riguardo agli aspetti biologici e morali della sessualità. Lasciare l'insegnamento dei valori ad altri è pericoloso, soprattutto per quanto riguarda le questioni sessuali in molte culture di oggi.

Primo, cosa dice la Bibbia sul sesso? La sessualità è un dono da Dio per noi e deve essere vista come tale. Dio creò il sesso per due scopi: procreazione e unità tra marito e moglie (Genesi 1:28; Matteo 19:6; Marco 10:7-8; 1 Corinzi 7:1-5). Ogni altro uso del sesso è peccato (1 Corinzi 6:9, 18; 1 Tessalonicesi 4:3). Purtroppo, molti nel nostro mondo non credono a queste verità. Come risultato, ci sono molte perversioni sessuali e tanto dolore non necessario causato da queste. I genitori che educano adeguatamente i loro figli sul sesso possono aiutarli a discernere la verità dall'errore, a camminare con saggezza e, infine, a fare un'esperienza più salutare del dono della sessualità.

La maggior parte delle moderne istruzioni sull'educazione sessuale presenta perversione, fornicazione, omosessualità e convivenza prima del matrimonio come espressioni "normali" della sessualità. Qualsiasi insegnamento dei confini da rispettare è limitato all'evitare conseguenze negative. Tutto ciò è contrario alla Scrittura (1 Corinzi 6:9; Levitico 20:15-16; Matteo 5:28). I genitori cristiani dovrebbero essere coinvolti attivamente in tutti gli aspetti dell'educazione dei loro figli, specialmente in aree che compromettono la Scrittura. I genitori dovrebbero essere consapevoli di ciò che i loro figli stanno imparando e correggere qualsiasi disinformazione data loro. Dovrebbero anche educare i loro figli in modo tale da fornire loro la possibilità di discernere la verità biblica dall'errore culturale. Dio assegna ai genitori la responsabilità dell'educazione dei loro figli (Efesini 6:4), non alla scuola, né alla Chiesa, né al Governo.

Molti genitori trovano il tema della sessualità imbarazzante, ma non necessario. Essi dovrebbero iniziare quando i figli sono molto giovani, parlando in modo pratico con i bambini in età prescolare in merito ai loro corpi e di come uomini e donne siano fatti diversamente. Queste conversazioni si trasformano naturalmente in aree più complesse con la maturazione del figlio. È importante che un bambino sappia che può parlare con mamma o papà di tutto ciò che lo confonde.

Le informazioni sessuali ci bombardano da ogni direzione, quindi queste conversazioni genitori-figli devono iniziare molto presto. Prima che i genitori permettano ad un sistema scolastico di insegnare la sessualità e la moralità, devono essere sicuri che i loro figli abbiano imparato la verità. È quindi fondamentale rimanere al passo con ciò che i bambini stanno imparando e con il modo in cui essi stanno applicando le loro conoscenze. Mantenere un dialogo costante e aperto con i propri figli è la chiave per rimanere responsabili di ciò che stanno imparando. Quando i genitori sono proattivi nell'istruzione dei loro figli, questi ultimi hanno una base su cui riconoscere e rifiutare gli errori che il mondo promuove come verità.

English


Torna alla home page italiana

Come dovrebbe vedere l'educazione sessuale un cristiano?