Un cristiano dovrebbe investire del denaro in Borsa?


Domanda: "Un cristiano dovrebbe investire del denaro in Borsa?"

Risposta:
Alcuni si oppongono agli investimenti in Borsa, dicendo che comprare azioni equivale a giocare d'azzardo. Secondo loro, poiché le azioni vengono acquistate nella speranza (non nella garanzia) che aumenteranno di valore, si tratterebbe di una forma di gioco d'azzardo. Esistono tuttavia differenze tra giocare in un casinò o acquistare biglietti della lotteria, e comprare azioni. I giocatori d'azzardo rischiano il denaro, che sanno che probabilmente perderanno, nella speranza di arricchirsi velocemente. Gli investitori saggi comprano proprietà parziali in una compagnia, nella speranza di guadagnare nel tempo, il che può essere un modo valido di progettare per il futuro.

La differenza è in fondo nell'intenzione. Alcuni tipi di investimento, come il day-trading, sono molto simili al gioco d'azzardo. Qualsiasi cosa richieda "fortuna" più che un processo decisionale saggio e una pianificazione a lungo termine dovrebbe essere evitata. La maggior parte degli investimenti a lungo termine restituisce con il tempo un profitto, rendendoli molto più simili all'acquisto di titoli e certificati di deposito piuttosto che al lancio di dadi in un casinò. Molti usano gli investimenti per assicurarsi la pensione, l'istruzione per i loro figli e l'eredità per le loro famiglie.

La Bibbia offre diversi esempi di come accrescere la propria ricchezza in modi legittimi. Alcuni sono simili all'investimento: spendere dei soldi adesso, per guadagnarne in seguito. Le intenzioni di Dio su come dovremmo gestire la nostra ricchezza si trovano in molti passaggi della Scrittura. Ecco alcuni esempi.

Proverbi 28:20 dice: "L'uomo fedele sarà colmato di benedizioni, ma chi ha fretta di arricchire non sarà senza colpa." Va contro la mentalità dell'"arricchirsi, subito." Considerare un investimento come un progetto a lungo termine per il futuro è un buon piano, mentre cercare di fare fortuna dall'oggi al domani non lo è.

2 Corinzi 9:6 dice: "Or questo dico: Chi semina scarsamente mieterà altresí scarsamente; e chi semina generosamente mieterà altresí abbondantemente." Nel contesto, si sta in realtà parlando di investire nella nostra relazione con Dio, ma si mostra come spesso bisogni sacrificare oggi per ottenere qualcosa nel futuro. Allo stesso modo, Proverbi 3:9-10 dice: "Onora l'Eterno con i tuoi beni e con le primizie di ogni tua rendita; i tuoi granai saranno strapieni e i tuoi tini traboccheranno di mosto."

Gran parte dell'insegnamento della Bibbia sulla ricchezza è un avvertimento sul non riporre la fiducia nella ricchezza piuttosto che nel Signore (per esempio 1 Timoteo 6:17-18) o a scapito di coloro i quali dipendono da noi (per esempio Ecclesiaste 5:13-14). Finché onoriamo i nostri impegni con Dio e le nostre famiglie con il nostro denaro, e manteniamo uno spirito di generosità e gratitudine, investire è un'opzione che i cristiani possono considerare.

English


Torna alla home page italiana

Un cristiano dovrebbe investire del denaro in Borsa?