È sbagliato praticare sport estremi?


Domanda: "È sbagliato praticare sport estremi?"

Risposta:
Naturalmente, qualsiasi sport potrebbe essere considerato "estremo," a seconda di come viene praticato. Tuttavia, vengono di solito classificati come sport estremi quelli che richiedono abilità e non poco coraggio. Insieme alla maggiore euforia, si presenta un elemento di pericolo aggiuntivo per i partecipanti. Alcuni sport estremi popolari sono il paracadutismo, l'arrampicata sportiva, il parkour/free running, il bungee jumping, il mountain biking, il wakeboard, ed il BASE jumping.

La Bibbia non dà una risposta chiara alla domanda sugli sport estremi. C'è qualcosa di immorale nel mettersi il paracadute e lanciarsi da un edificio? No. C'è un comando biblico che vieti di fare acrobazie come il lazy boy o l'heel clicker durante il motocross? No. Dunque non c'è nulla che renda gli sport estremi sbagliati da un punto di vista biblico. Che si pratichino sport estremi o meno, dipende dalla motivazione e dalla coscienza di un individuo (e dal suo coraggio).

Prima di prendere l'attrezzatura ed andare a fare volcano surf, tuttavia, dovreste almeno considerare i seguenti principi biblici:

Dobbiamo rispettare le leggi del Paese (Romani 13:1–2). Se il nostro sport estremo prediletto richiede che infrangiamo la legge, allora dovremmo probabilmente trovare una nuova attività. Per esempio, in quasi ogni città, il BASE jumping da edifici o altre strutture è illegale, e coloro i quali lo praticano stanno infrangendo la legge. I cristiani dovrebbero essere noti per il loro comportamento rispettoso della legge, non per le loro imprese delinquenziali. Prima di praticare uno sport estremo, dovremmo chiederci: "ciò che sto per fare è legale?"

Dobbiamo essere buoni custodi o guardiani di ciò che Dio ci ha dato. Una delle cose concesseci da Dio è il nostro corpo. La Prima Lettera ai Corinzi 6:19–20 dice: "Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo che è in voi, il quale voi avete da Dio, e che voi non appartenete a voi stessi? Infatti siete stati comprati a caro prezzo, glorificate dunque Dio nel vostro corpo e nel vostro spirito, che appartengono a Dio."

Dobbiamo operare insieme a Dio nella diffusione del Vangelo intorno al mondo (Matteo 28:19–20). Prima di iscriverci alla competizione degli "X Games" dovremmo chiederci "Ciò mi aiuta nella propagazione del Vangelo?" (Potrebbe benissimo essere il caso che il modo migliore per raggiungere persone coinvolte negli sport estremi sia un credente che è nello stesso tempo un atleta estremo.)

Dobbiamo glorificare Dio in ogni cosa che facciamo. "Sia dunque che mangiate, sia che beviate, sia che facciate alcun'altra cosa, fate tutte le cose alla gloria di Dio" (1 Corinzi 10:31). E dobbiamo lottare per l'umiltà. "Umiliatevi davanti al Signore, ed egli vi innalzerà" (Giacomo 4:10). Spesso sembra che gli atleti estremi si concentrino sul glorificare se stessi e i loro risultati, anziché sul glorificare Dio. Prima di indossare la tuta alare e lanciarci da quel dirupo, dovremmo chiederci, "Sono motivato a farlo per la mia gloria o per quella di Dio?"

Naturalmente, gli sport estremi non attraggono chiunque. Ci sono persone che non sono disposte a mettere a repentaglio la propria vita per una scarica d'adrenalina, o che considerano gli sport estremi un rischio sciocco e non necessario. Ma ci sono alcuni cristiani completamente in grado di rimanere umili e magnificare Dio tramite gli sport estremi. Usano il loro coinvolgimento negli sport estremi per mostrare la loro fede ed essere testimoni di Cristo per i loro compagni, anch'essi atleti estremi.

English


Torna alla home page italiana

È sbagliato praticare sport estremi?