Cosa dice la Bibbia riguardo la circoncisione? Qual è la posizione cristiana riguardo la circoncisione?


Domanda: "Cosa dice la Bibbia riguardo la circoncisione? Qual è la posizione cristiana riguardo la circoncisione?"

Risposta:
La circoncisione è l'asportazione chirurgica del prepuzio di un maschio. La parola circoncidere significa letteralmente "tagliare intorno." Come rito religioso, la circoncisione era un requisito per tutti i discendenti di Abramo, come segno del patto che Dio aveva stipulato con loro (Genesi 17:9–14; Atti 7:8). La Legge Mosaica ripropose tale requisito (Levitico 12:2–3), e gli ebrei nel corso dei secoli hanno continuato a praticare la circoncisione (Giosuè 5:2–3; Luca 1:59; Atti 16:3; Filippesi 3:5). Sono diverse le problematiche coinvolte nell'eventuale circoncisione dei maschi al giorno d'oggi. Un problema è quello dell'insegnamento religioso: cosa dice la Bibbia, la Parola di Dio? L'altro problema è una questione di salute: i maschi dovrebbero essere circoncisi? La visione cristiana della circoncisione è probabilmente meglio descritta come una combinazione tra le due.

Riguardo la prima problematica, i cristiani del Nuovo Testamento non sono più soggetti alla Legge dell'Antico Testamento, e la circoncisione non gli viene più richiesta. Ciò viene messo in luce in una serie di passaggi del Nuovo Testamento, tra i quali figurano gli Atti 15; Galati 2:1–3; 5:1–11; 6:11–16; 1 Corinzi 7:17–20; Colossesi 2:8–12; e Filippesi 3:1–3. Come proclamano questi passaggi, la liberazione dai nostri peccati è il risultato della fede in Cristo; è l'opera compiuta da Cristo sulla croce che salva, non l'osservazione di un rito esteriore. Anche la Legge riconosceva che la circoncisione, da sola, non era sufficiente per compiacere Dio, il Quale specificò la necessità di circoncidere "perciò il prepuzio del vostro cuore" (Deuteronomio 10:16; cfr. Romani 2:29). Nella salvezza, le opere della carne non concludono nulla (si veda Galati 2:16).

Negli Atti 16:3, Paolo circoncise Timoteo, un aiutante missionario. Timoteo era per metà ebreo, e Paolo lo circoncise perché non costituisse un ostacolo mentre cercavano di raggiungere gli ebrei non convertiti. Nonostante Dio non avesse preteso che Timoteo venisse circonciso, fu qualcosa che egli decise di fare di sua spontanea volontà, per raggiungere gli ebrei. Tuttavia, come afferma inequivocabilmente Paolo nella Lettera ai Galati, la circoncisione non aiuta né per la salvezza né per la santificazione in Cristo. Naturalmente, l'episodio di Timoteo non si applica direttamente oggi, in quanto i cristiani non hanno bisogno di essere circoncisi per raggiungere i non credenti, che siano ebrei o gentili. Ancora una volta, è essenziale il principio della circoncisione del cuore.

La circoncisione presenta anche delle problematiche pratiche. Alcuni genitori fanno circoncidere i propri figli maschi affinché somiglino a tutti gli altri maschi nella loro cultura. Alcuni genitori si preoccupano che un giorno il loro figlio si trovi in uno spogliatoio e si scopra differente da tutti gli altri. In alcune culture, tuttavia, i maschi non vengono di solito circoncisi. C'è anche la problematica medica. I dottori continuano a dibattere se la circoncisione abbia benefici per la salute o meno. I genitori con tali preoccupazioni dovrebbero parlare con un medico della questione.

English


Torna alla home page italiana

Cosa dice la Bibbia riguardo la circoncisione? Qual è la posizione cristiana riguardo la circoncisione?