Cosa dice la Bibbia sul controllo della popolazione?


Domanda: "Cosa dice la Bibbia sul controllo della popolazione?"

Risposta:
La Bibbia non dice nulla sul controllo della popolazione. Al contrario, agli uomini viene detto "Siate fruttiferi, moltiplicate" (Genesi 1:22, 28). Il Salmo 127:3–5 ci dice che i figli sono un'eredità del Signore e che il frutto del grembo è una ricompensa ricevuta da Lui.

Nel momento in cui è stato scritto questo articolo, ci sono approssimativamente 7.1 miliardi di persone nel mondo. Ci sono circa 7.5 trilioni di piedi quadrati nello stato del Texas, negli Stati Uniti. Questo significa che, in teoria, ogni persona nel mondo potrebbe entrare nello stato del Texas, dove avrebbe 1.056 piedi quadrati di spazio per vivere: 4.224 piedi quadrati per una famiglia di quattro persone! Si potrebbe dire che il problema non sia il numero di persone, ma piuttosto la mancanza di risorse (acqua, cibo ecc.) e l'abilità di distribuirle.

Se tutti gli abitanti della Terra potessero entrare nel Texas, immaginate tutto lo spazio che le persone avrebbero, se si disperdessero per gli interi Stati Uniti. Ciò permetterebbe abbastanza spazio vitale, un maggiore accesso all'acqua, terra arabile, strade ed altre infrastrutture.

Naturalmente, alcuni luoghi negli Stati Uniti non sono abitabili. Tuttavia, esistono abbastanza luoghi in tutto il mondo con una quantità sufficiente di terra arabile ed acqua fresca potabile. In realtà, la popolazione non dovrebbe aver bisogno di essere "controllata".

Coloro che sono a favore del controllo della popolazione, di solito sostengono metodi di controllo empi, come l'aborto, l'eutanasia e la sterilizzazione forzata. Piani come l'aborto forzato si oppongono direttamente all'insegnamento della Bibbia, secondo la quale la vita umana è sacra. I promotori del controllo della popolazione propongono politiche che sostengono che il problema sia il numero eccessivo di esseri umani, mentre il vero problema viene ignorato.

Il problema non è né la dimensione della popolazione, né la disponibilità delle risorse. Il problema è il peccato. Uomini egoisti, peccatori ed affamati di potere hanno abusato della creazione di Dio. Dio intendeva che l'uomo dominasse il resto del creato (Genesi 1:26). Gli uomini avrebbero dovuto essere i custodi della Terra e la prima Lettera ai Corinzi 4:2 aggiunge: "Ma del resto dagli amministratori si richiede che ciascuno sia trovato fedele." Purtroppo, i governi corrotti, piuttosto che agire come custodi degni di fiducia delle risorse di una nazione, spesso accumulano cibo, gestiscono male le risorse, sprecano denaro invece di preoccuparsi di nutrire i loro cittadini. Anche le grandi corporazioni lottano per avere sempre più controllo degli approvvigionamenti alimentari e sembrano più disposte a fare affari lucrativi piuttosto che a dare beneficio alla società.

La risposta biblica al "sovrappopolamento" non è pretendere che ci siano meno persone. È onorare le persone tanto da provvedere ai loro bisogni (si veda Marco 12:31). Avidità, desiderio di potere e stupidità portano ad amministrare male le risorse, e milioni di persone ne soffrono come conseguenza.

English


Torna alla home page italiana

Cosa dice la Bibbia sul controllo della popolazione?