Qual è la chiave per conoscere davvero Dio?



 

Domanda: "Qual è la chiave per conoscere davvero Dio?"

Risposta:
In tutti noi c’è un forte desiderio di essere conosciuti e di conoscere gli altri e, cosa ancora più importante, tutte le persone desiderano conoscere il loro Creatore, anche se non si dichiarano credenti in Dio. Oggi veniamo bombardati da pubblicità che promettono molti modi per soddisfare la nostra brama di sapere di più, di avere di più, di essere di più. Tuttavia, le promesse vuote che provengono dal mondo non ci soddisferanno mai nel modo in cui può farlo il conoscere Dio. Gesù ha detto: "Or questa è la vita eterna, che conoscano te, il solo vero Dio, e Gesú Cristo che tu hai mandato" (Giovanni 17:3).

Quindi "Qual è la chiave per conoscere veramente Dio?" Prima di tutto è imperativo capire che l’uomo, da solo, è incapace di conoscere realmente Dio a causa del suo peccato. La Scrittura ci rivela che siamo tutti peccatori (Romani 3) e che siamo più che mancanti rispetto allo standard di santità necessario per avere comunione con Dio. Ci viene anche detto che la conseguenza del nostro peccato è la morte (Romani 6:23) e che moriremo eternamente senza Dio, a meno che non accettiamo e non riceviamo la promessa del sacrifico di Gesù sulla croce. Quindi per conoscere veramente Dio, dobbiamo prima riceverLo nella nostra vita. “Ma a tutti coloro che lo hanno ricevuto, egli ha dato l'autorità di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome" (Giovanni 1:12). Niente ha più importanza del capire questa verità quando si tratta di conoscere Dio. Gesù rende chiaro che Lui solo è la via per arrivare in Cielo e a una conoscenza personale di Dio: "Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me" (Giovanni 14:6).

Non c’è nessun requisito per cominciare questo viaggio oltre all’accettare e ricevere le promesse menzionate prima. Gesù è venuto sulla Terra per portarci vita, offrendoci Se Stesso come sacrificio affinché i nostri peccati non ci impediscano di conoscere Dio. Una volta ricevuta questa verità possiamo cominciare il viaggio per conoscere Dio in modo personale. Uno degli elementi chiave di questo viaggio è capire che la Bibbia è la Parola di Dio e la Sua rivelazione di Se Stesso, delle Sue promesse, della Sua volontà. La Bibbia è essenzialmente una lettera d’amore scritta per noi da un Dio amorevole il Quale ci ha creati per conoscerLo intimamente. Quale modo migliore di imparare a conoscere il nostro Creatore che immergerci nella Sua parola, rivelataci per questa esatta ragione? Ed è importante continuare questo processo per tutto il viaggio. Paolo scrive a Timoteo, "Tu però persevera nelle cose che hai imparato e nelle quali sei stato confermato, sapendo da chi le hai imparate, e che sin da bambino hai conosciuto le sacre Scritture, le quali ti possono rendere savio a salvezza, per mezzo della fede che è in Cristo Gesú. Tutta la Scrittura è divinamente ispirata e utile a insegnare, a convincere, a correggere e a istruire nella giustizia, affinché l'uomo di Dio sia completo, pienamente fornito per ogni buona opera" (2 Timoteo 3:14-17).

Infine, conoscere realmente Dio implica il nostro impegno a obbedire a quello che leggiamo nella Scrittura. Dopotutto siamo stati creati per compiere opere buone (Efesini 2:10), in modo da far parte del disegno di Dio di continuare a rivelare Se Stesso al mondo. Abbiamo la responsabilità di mettere in pratica quella stessa fede necessaria per conoscere Dio. Siamo il sale e la luce di questa Terra (Matteo 5:13-14), siamo stati concepiti per portare il sapore di Dio al mondo e per servirLo come luce splendente in mezzo alle tenebre. Non solo dobbiamo leggere e capire la Parola di Dio, ma la dobbiamo mettere in pratica obbedientemente e rimanere fedeli (Ebrei 12). Gesù Stesso ha dato la priorità assoluta all’amare Dio con tutti noi stessi e ad amare il nostro prossimo come noi stessi (Matteo 22). Questo comandamento è impossibile da osservare senza l’impegno di leggere e di mettere in pratica la Sua verità rivelata nella Parola.

Queste sono le chiavi per conoscere davvero Dio. Naturalmente, la nostra vita comprende tante altre cose, come la dedicazione alla preghiera, la devozione, la comunione fraterna e l’adorazione. Ma queste cose possono solo essere conseguenti alla decisione di ricevere Gesù e le Sue promesse nelle nostre vite e all’accettare il fatto che noi, da soli, non possiamo davvero conoscere Dio. Allora le nostre vite potranno essere ripiene di Dio e potremo sapere cosa si prova a conoscerLo intimamente e personalmente.


Torna alla home page italiana

Qual è la chiave per conoscere davvero Dio?