Che cosa dice la Bibbia sulla confermazione cristiana?



 

Domanda: "Che cosa dice la Bibbia sulla confermazione cristiana?"

Risposta:
La confermazione, o cresima, è un sacramento o un rito eseguito in alcune congregazioni come mezzo per esprimere la maturità spirituale di una persona. In alcune tradizioni, generalmente quella cattolica e quella anglicana, il sacramento della confermazione è il rituale attraverso cui un giovane diventa membro ufficiale della Chiesa. Questo a volte include il conferimento di un "nome di confermazione", in genere il nome di un santo, che viene spesso usato come ulteriore secondo nome. Coloro che praticano la confermazione credono che questa segni l’iniziazione del battezzato come membro della chiesa a tutti gli effetti e l’accettazione personale e matura della sua fede. Cattolici ed anglicani riconoscono la confermazione come uno dei sette sacramenti.

La Bibbia, tuttavia, non parla di questo rituale. Infatti, l’idea che una persona possa "confermare" ad un’altra il suo essere nella fede viene negata dalla Scrittura. Ogni individuo deve determinare lo stato della propria anima in base a diversi criteri. Prima di tutto, la nostra salvezza è confermata dallo Spirito Santo che vive nel nostro cuore. "Lo Spirito stesso rende testimonianza al nostro spirito che noi siamo figli di Dio" (Romani 8:16). Quando accettiamo Cristo come Signore e Salvatore, lo Spirito Santo si stabilisce nel nostro cuore e ci assicura che Egli è presente e che Gli apparteniamo, e inoltre ci insegna e ci spiega le questioni spirituali (1 Corinzi 2:13-14), confermando che siamo delle nuove creature in Cristo (2 Corinzi 5:17).

Veniamo anche confermati nella fede dall’evidenza della nostra salvezza. 1 Giovanni 1:5-10 ci dice che l’evidenza della nostra salvezza si manifesta nelle nostre vite: camminiamo nella Luce, non mentiamo, confessiamo il nostro peccato. Giacomo 2 afferma chiaramente che l’evidenza della fede sono le opere che facciamo. Non siamo salvati dalle nostre opere, ma le nostre opere sono l’evidenza della fede salvifica in noi. Gesù disse: “li riconoscerete dai loro frutti” (Matteo 7:20). I frutti spirituali prodotti in noi dallo Spirito Santo (Galati 5:22) sono la conferma che Egli vive in noi.

Ci viene detto: "esaminate voi stessi per vedere se siete nella fede; provate voi stessi. Non riconoscete voi stessi che Gesú Cristo è in voi? A meno che non siate riprovati" (2 Corinzi 13:5). Oltre a ciò, Pietro ci dice di "rendere sicura la vostra vocazione ed elezione" cosicché "vi sarà ampiamente concesso l'ingresso nel regno eterno del nostro Signore e Salvatore Gesú Cristo" (2 Pietro 1:10-11).

La "confermazione" finale della nostra salvezza sarà, naturalmente, nel futuro. I veri cristiani persevereranno fino alla fine, "mentre aspettate la manifestazione del Signor nostro Gesú Cristo, il quale vi confermerà fino alla fine” (1 Corinzi 1:7-8). Veniamo sigillati dallo Spirito Santo della promessa, "dopo […] aver creduto, siete stati sigillati con lo Spirito Santo della promessa; il quale è la garanzia della nostra eredità, in vista della piena redenzione dell'acquistata proprietà a lode della sua gloria" (Efesini 1:13-14). Questo, dunque, è il vero significato della confermazione: che abbiamo ottenuto la salvezza per mezzo del sangue di Cristo nel quale abbiamo fede, come evidenziato dal nostro cammino con Lui, e tale salvezza ci viene confermata dallo Spirito Santo in noi.


Torna alla home page italiana

Che cosa dice la Bibbia sulla confermazione cristiana?