Qual è il modo biblico di condurre un bambino a Cristo?



 

Domanda: "Qual è il modo biblico di condurre un bambino a Cristo?"

Risposta:
Sono tre gli elementi fondamentali per condurre un bambino a una relazione salvifica con Cristo: la preghiera, l’esempio e l’istruzione adeguata alla sua età. Conduciamo un bambino a Cristo applicando diligentemente tutti e tre gli elementi sin da prima della sua nascita.

L’importanza della preghiera nel processo di evangelizzazione dei bambini non può essere sottolineata abbastanza. Sin dal momento del concepimento i genitori dovrebbero cercare la saggezza di Dio per loro stessi e la grazia per il bambino non ancora nato. Dio ha promesso di concedere liberamente la saggezza a chiunque la chieda (Giacomo 1:5), e la Sua saggezza è essenziale in tutti gli aspetti dell’essere genitori, ma lo è ancora di più nelle faccende spirituali. In Efesini 2:8-9 leggiamo che la salvezza avviene per grazia attraverso il dono della fede, così le nostre preghiere per la salvezza dei nostri bambini dovrebbero focalizzarsi sul cercare questo dono della fede per loro. Dovremmo pregare che lo Spirito Santo attragga i nostri bambini a Dio sin dai primi giorni di vita e che li sostenga lungo una vita di fede e servizio a Dio, finché non saranno al sicuro in Cielo per l’eternità (Efesini 1:13-14). Dovremmo pregare che Dio ci attiri a Sé e diventi una realtà nella nostra vita, in modo tale che possiamo essere dei buoni modelli per i nostri bambini.

Il nostro esempio come figliuoli di Dio costituisce il miglior modello visibile della relazione con Cristo che vorremmo che abbiano i nostri figli. Quando i nostri bambini ci vedono giornalmente in ginocchio, percepiscono che la preghiera fa regolarmente parte della vita. Quando ci vedono immersi nelle Scritture, mentre le studiamo, alimentandoci e meditando sulla Parola di Dio, si rendono conto dell’importanza della Bibbia senza che dobbiamo proferire parola. Quando percepiscono che non solo conosciamo la Parola di Dio, ma che ci impegniamo anche a viverla ogni giorno, comprendono il potere della Parola in una vita vissuta alla sua luce. Al contrario, se un bambino vede che la domenica sua madre e suo padre assumono un’identità completamente differente da quella di ogni giorno, ne coglieranno rapidamente l’ipocrisia. Molti figli hanno respinto la chiesa e Cristo a causa di modelli di comportamento ipocriti. Ciò non significa che Dio non avere il sopravvento sui nostri fallimenti e sulle nostre mancanze, ma dobbiamo essere pronti a confessarGlieli, ad ammettere i nostri fallimenti ai nostri figli e a fare ogni sforzo possibile per vivere ciò in cui crediamo.

Inoltre, istruire il bambino nelle questioni spirituali in modo adeguato alla sua età è cruciale per condurlo a Cristo. Esistono miriadi di libri e di risorse per bambini, come Bibbie per bambini, libri di storie della Bibbia e musica per tutte le età, da leggere, cantare e memorizzare. Relazionare ogni aspetto della vita di un bambino alla verità spirituale è anche una parte importante della sua crescita. Ogni volta che un bambino vede un fiore, un tramonto oppure un’uccello, i genitori hanno ampia opportunità di relazionarne la bellezza e la meraviglia al potere creativo di Dio (Salmo 19:1-6). Quando i nostri bambini si sentono al sicuro nel nostro amore, abbiamo la possibilità di dire loro quanto più grande sia l’amore del loro Padre Celeste. Quando vengono feriti dagli altri, possiamo spiegare loro la realtà del peccato e l’unica cura per esso, ovvero il Signore Gesù Cristo e il Suo sacrificio sulla croce per noi.

Infine, a volte viene data un’eccessiva importanza al far "dire la preghiera" o "percorrere la navata" al bambino, come dimostrazione della sua decisione di credere in Cristo come Salvatore. Anche se tali momenti possono essere utili a fissare nella sua mente il ricordo di quando e come è venuto a Cristo, la salvezza risiede nell’opera dello Spirito nel nostro cuore. La vera salvezza comporta una vita di discepolato, e anche questo aspetto deve essere insegnato.


Torna alla home page italiana

Qual è il modo biblico di condurre un bambino a Cristo?