Ci sono condizioni da soddisfare per l'esaudimento delle preghiere?


Domanda: "Ci sono condizioni da soddisfare per l'esaudimento delle preghiere?"

Risposta:
Alcune persone vorrebbero che la preghiera non avesse condizioni. La realtà biblica, però, è che la preghiera prevede delle condizioni. È vero che Gesù ha detto: "E tutto ciò che chiederete in preghiera, avendo fede, lo otterrete»" (Matteo 21:22), ma anche in questa affermazione esiste una condizione per la preghiera: la fede. Esaminando la Bibbia, troviamo anche altre condizioni per l'esaudimento della preghiera.

Ecco dieci indicazioni bibliche sulla preghiera da cui si evincono le condizioni per il suo esaudimento:

1) Pregare il Padre Celeste (cfr. Matteo 6:9). Questa è una condizione che potrebbe sembrare ovvia, ma è importante. Noi non preghiamo rivolgendoci a falsi dèi, a noi stessi, agli angeli, a Buddha o alla Vergine Maria. Noi preghiamo il Dio della Bibbia, che ha rivelato Se stesso nella persona di Gesù Cristo e il cui Spirito dimora in noi. Rivolgerci a Lui come nostro "Padre" implica che siamo innanzitutto Suoi figli, resi tali per mezzo della fede in Cristo (cfr. Giovanni 1:12).

2) Pregare per cose buone (cfr. Matteo 7:11). Non sempre comprendiamo o riconosciamo ciò che è buono, ma Dio lo sa ed è desideroso di dare ai Suoi figli ciò che è meglio per loro. Paolo pregò tre volte per essere guarito da un'infermità e ogni volta Gesù gli rispose: "No". Perché un Dio buono si rifiutava di guarire Paolo? Perché Dio aveva qualcosa di meglio per lui, ovvero una vita vissuta per grazia. Paolo smise di pregare per la guarigione e iniziò a rallegrarsi nelle sue debolezze (2 Corinzi 12:7-10).

3) Pregare per le cose necessarie (cfr. Filippesi 4:19). Dare priorità al Regno di Dio è una delle condizioni della preghiera (Matteo 6:33). La promessa è che Dio supplirà a ogni nostro bisogno, non a ogni nostro desiderio. C'è differenza.

4) Pregare con un cuore giusto (cfr. Giacomo 5:16). La Bibbia dice che una condizione per l'esaudimento della preghiera è quella di avere una coscienza pulita (Ebrei 10:22). È importante che confessiamo costantemente i nostri peccati al Signore. "Se avessi serbato del male nel mio cuore, il Signore non mi avrebbe dato ascolto" (Salmo 66:18).

5) Pregare con un cuore grato (cfr. Filippesi 4:6). Parte della preghiera è un atteggiamento di ringraziamento.

6) Pregare secondo la volontà di Dio (cfr. 1 Giovanni 5:14). Una condizione importante della preghiera è che venga elevata secondo la volontà di Dio. Gesù pregava sempre così, anche nel Getsemani: "Non sia fatta la mia volontà, ma la tua" (Luca 22:42). Possiamo pregare quanto vogliamo, con grande sincerità e fede, per XYZ, ma, se la volontà di Dio è ABC, preghiamo male.

7) Pregare nell'autorità di Gesù Cristo (cfr. Giovanni 16:24). Gesù è il motivo per cui siamo in grado di accostarci al trono della grazia (Ebrei 10:19-22) ed Egli è il nostro mediatore (1 Timoteo 2:5). Una condizione della preghiera è il fatto di pregare nel Suo nome.

8) Pregare con costanza (cfr. Luca 18:1). Di fatto, non dobbiamo cessare di pregare (1 Tessalonicesi 5:17). Una delle condizioni per una preghiera efficace è di non arrendersi.

9) Pregare altruisticamente (cfr. Giacomo 4:3). Le nostre motivazioni sono importanti.

10) Pregare con fede (cfr. Giacomo 1:6). Senza fede, è impossibile piacere a Dio (Ebrei 11:6), che è l'unico a poter fare l'impossibile (Luca 1:37). Senza fede, perché pregare?

La preghiera di Giosuè di non far tramontare il sole, per quanto audace fosse la richiesta, soddisfaceva tutte le condizioni della preghiera (Giosuè 10:12-14). La preghiera di Elia che non piovesse, e poi la sua preghiera che piovesse, soddisfaceva tutte queste condizioni (Giacomo 5:17-18). La preghiera di Gesù davanti alla tomba di Lazzaro soddisfaceva tutte queste condizioni (Giovanni 11:41). Tutti pregarono Dio, secondo la Sua volontà, per cose buone e necessarie, con fede.

Gli esempi di Giosuè, Elia e Gesù ci insegnano che, quando le nostre preghiere sono in linea con la volontà sovrana di Dio, accadono cose meravigliose. Non c'è bisogno di essere turbato dalle montagne, perché possono essere spostate (Marco 11:23). La lotta che affrontiamo consiste nell'allineare le nostre preghiere alla volontà di Dio, in modo che i nostri desideri combacino con i Suoi. L'obiettivo è far coincidere la volontà di Dio con la nostra. Vogliamo esattamente ciò che vuole Lui; niente di più, niente di meno. E non vogliamo niente che Egli non voglia.

La preghiera efficace e secondo Dio prevede delle condizioni, e Dio ci invita a pregare. Quando possiamo pregare in grande? Quando crediamo che Dio voglia qualcosa di grande. Quando possiamo pregare con audacia? Quando crediamo che Dio voglia qualcosa di audace. Quando dovremmo pregare? Sempre.

English


Torna alla home page italiana

Ci sono condizioni da soddisfare per l'esaudimento delle preghiere?