Quale grado di priorità dovrebbe avere l’adorazione nella chiesa?



 

Domanda: "Quale grado di priorità dovrebbe avere l’adorazione nella chiesa?"

Risposta:
Se qualcuno ci salvasse la vita, la nostra reazione dovrebbe essere di gratitudine nei confronti di quella persona. Quando ci viene dato un dono che non ci saremmo mai potuti permettere, rendiamo nota la nostra riconoscenza. L’adorazione è l’espressione della nostra gratitudine e riconoscenza a Dio. Gesù ci ha salvati. L’amore di Dio non ha condizioni. La nostra adorazione riconosce la Sua autorità come creatore del nostro universo e salvatore delle nostre anime. L’adorazione è dunque una della più grandi priorità per il credente e per la chiesa.

Il Cristianesimo è unico tra le religioni in quanto si basa su una relazione personale con Dio. Esodo 34:14 dice: “perché non ti prostrerai ad altro dio, poiché l'Eterno, il cui nome è "il Geloso", è un Dio geloso.” Il fulcro della nostra fede è la nostra relazione personale con il nostro Creatore.

L’adorazione è un atto che celebra questa relazione personale. Tramite l’adorazione comunichiamo con il nostro Dio. Tramite l’adorazione riconosciamo la Sua divinità e il Suo dominio. Sia che venga espressa per mezzo di musica, grida, preghiere o altri mezzi, l’adorazione è essenzialmente un’espressione di intimità con Dio. Dobbiamo vivere in obbedienza ai comandamenti di Dio, ma non è un’obbedienza fredda e cieca quella che Egli desidera. Deuteronomio 6:5 dice: “Tu amerai dunque Eterno, il tuo DIO, con tutto i tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta a tua forza.”

La chiesa è l’assemblea di tutti coloro che invocano il nome di Dio, approfittando della grazia che è offerta attraverso la morte di Gesù sulla croce. Ci viene detto di fare discepoli e di vivere in obbedienza ai comandamenti di Dio. 1 Giovanni 3:24 dice: “Chi osserva i suoi comandamenti dimora in Dio, ed egli in lui.” Ad ogni membro della chiesa viene richiesto di adorare Dio. Ognuno di noi deve trascorrere del tempo in preghiera, parlando a Dio direttamente dal proprio cuore. Dobbiamo leggere le Sue parole nelle Scritture e meditare su di esse nei nostri cuori. Il tempo passato in privato nell’adorazione è essenziale per la nostra maturità spirituale. Essendo un corpo di credenti dobbiamo essere coinvolti consistentemente nell’adorazione tramite il canto, la preghiera, l’acquisire conoscenza della Parola e tramite l’esercizio dei nostri doni spirituali per il beneficio della chiesa. L’adorazione ha la massima priorità per la chiesa.


Torna alla home page italiana

Quale grado di priorità dovrebbe avere l’adorazione nella chiesa?