7 Cosa si intende per cammino spirituale?

Cosa si intende per cammino spirituale?


Domanda: "Cosa si intende per cammino spirituale?"

Risposta:
Cammino spirituale è un'espressione utilizzata da diverse religioni per indicare il naturale progredire di un individuo man mano che matura nel comprendere Dio, il mondo e se stesso. È una scelta di vita intenzionale volta all'acquisizione di una maggiore conoscenza e sapienza. Il significato del cammino spirituale verso la somiglianza a Cristo, però, è estremamente diverso da quello di un cammino diretto al raggiungimento di una qualche "spiritualità" che non include, e non ha come fondamento, la Persona e l'opera del Signore Gesù Cristo.

Ci sono varie differenze tra il cammino spirituale cristiano e la sua versione New Age. I seguaci del movimento New Age dicono di recitare dei mantra per diverse ore al giorno. La Bibbia dice di dialogare ogni giorno con Dio per mezzo della preghiera (1 Tessalonicesi 5:17). I seguaci del movimento New Age credono che gli individui possano scegliere la strada da seguire nel proprio cammino e che tutte le strade portino alla stessa destinazione. La Bibbia dice che c'è una sola strada, ovvero Cristo (Giovanni 14:6). I seguaci della New Age credono che attraverso il cammino spirituale si raggiunga l'armonia con l'universo. La Bibbia insegna che l'universo è in guerra (Efesini 6:12) e che una parte del percorso consista nel combattere per altre anime e per il nostro stesso cammino (1 Timoteo 6:12).

Un'altra differenza è che la Bibbia parla effettivamente di un cammino spirituale e delle sue varie tappe. Un cristiano inizia come un bambino (1 Corinzi 13:11), guardando il mondo ancora con occhi incantati, sotto l'influsso della carne, bisognoso di un'istruzione di base su Dio e sulla sua posizione davanti a Dio (1 Corinzi 3:1-2; 1 Pietro 2:2). Ai neoconvertiti vengono assegnati compiti nella Chiesa che sono idonei alla loro posizione di neofiti (1 Timoteo 3:6). Man mano che i Cristiani crescono nella conoscenza di Dio e del mondo, imparano di più su come comportarsi e come relazionarsi con il mondo (Tito 2:5-8). Chi si trova più avanti nel proprio cammino spirituale diventa un esempio per i più giovani (Tito 2:3-4) e, a volte, diventa un responsabile della chiesa (1 Timoteo 3).

Alla base del cammino spirituale sta il fatto che è un cammino. Nessuno di noi è perfetto. Quando ci convertiamo, nessuno si aspetta che raggiungiamo all'istante la maturità spirituale. Anzi, la vita cristiana è un processo che implica sia la nostra attenzione (2 Corinzi 7:1) che l'opera di Dio in noi (Filippesi 1:6; 2:12-13), e ha a che vedere più con l'opportunità e l'intenzionalità che con l'età anagrafica (1 Timoteo 4:12).

Un cammino spirituale fatto di vuote litanie dà come frutto un cuore altrettanto vuoto. Un cammino percorso studiando la Bibbia, obbedendo a ciò che Essa dice e riponendo fiducia in Dio è un'avventura per tutta la vita, che darà come frutto la vera comprensione del mondo e un amore profondo per il Suo Creatore.

English

Torna alla home page italiana

Cosa si intende per cammino spirituale?