Quali sono le diverse forme letterarie bibliche?


Domanda: "Quali sono le diverse forme letterarie bibliche?"

Risposta:
Uno dei fatti più intriganti della Bibbia è che, mentre si tratta della parola di Dio (Matteo 5:17; Marco 13:31; Luca 1:37; Apocalisse 22:18-19), gli esseri umani sono stati parte del processo di scrittura. Come leggiamo nella Lettera agli Ebrei 1:1: "Dio, dopo aver anticamente parlato molte volte e in svariati modi ai padri per mezzo dei profeti." Gli "svariati modi" includono diversi generi letterari. Gli scrittori umani della Bibbia hanno usato diverse forme letterarie per comunicare messaggi diversi in momenti diversi.

La Bibbia contiene il genere letterario storico (1 e 2 Re), drammatico (Giobbe), documenti legali (la maggior parte di Esodo e il Deuteronomio), cantici (Cantico dei cantici e Salmi), poesia (gran parte di Isaia), letteratura moralistica (Proverbi ed Ecclesiaste), genere letterario apocalittico (Apocalisse e parte di Daniele), racconti brevi (Ruth), sermoni (come quelli riportati negli Atti), discorsi e proclamazioni (come quello del Re Nabucodonosor nel libro di Daniele), preghiere (molti Salmi), parabole (come quelle dette da Gesù), fiabe (come fece Jotham) ed epistole (Lettere agli Efesini e ai Romani).

I diversi generi possono sovrapporsi. Molti dei salmi, ad esempio, sono anche preghiere. Alcune delle epistole contengono poesie. Ogni genere letterario ha caratteristiche uniche e dovrebbe essere affrontato con la dovuta considerazione. Per esempio, la fiaba di Jotham (Giudici 9:7–15) non può essere interpretata allo stesso modo dei Dieci Comandamenti (Esodo 20:1–17). L'interpretazione della poesia, la quale si affida a metafore ed altre figure retoriche, è diversa dall'interpretazione del genere storico.

2 Pietro 1:21 afferma che "i santi uomini di Dio hanno parlato, perché spinti dallo Spirito Santo." Usando la terminologia di oggi, il caporedattore della Bibbia era lo Spirito Santo di Dio. Dio lasciò il marchio della Sua paternità su ognuno dei 66 libri della Bibbia, a prescindere da quale fosse il genere letterario. Dio "soffiò" le parole scritte (2 Timoteo 3:16–17). Poiché l'umanità ha l'abilità di capire ed apprezzare varie forme letterarie, Dio usò molti generi per comunicare la Sua Parola. Il lettore della Bibbia scoprirà un filo comune, che collega le parti della raccolta. Vedrà motivi, presagi, temi reiterati e personaggi ricorrenti. In mezzo a tutto ciò, scoprirà che la Bibbia è il più grande capolavoro letterario del mondo, e l'Unica Parola dell'Unico Dio.

English


Torna alla home page italiana

Quali sono le diverse forme letterarie bibliche?