Cos'è il profeta, nella Bibbia?


Domanda: "Cos'è il profeta, nella Bibbia?"

Risposta:
In generale, un profeta è una persona che annuncia agli altri la verità di Dio. La parola greca prophetes può significare "uno che annuncia" o "sostenitore." I profeti sono anche chiamati "veggenti", per la loro conoscenza spirituale o la loro abilità di "vedere" il futuro.

Nella Bibbia, i profeti avevano spesso sia un ruolo d'insegnamento che di rivelazione, dichiarando la verità di Dio riguardo problematiche a loro contemporanee, mentre nello stesso tempo rivelavano dettagli sul futuro. Il ministero di Isaia, per esempio, riguardava sia il presente che il futuro. Egli predicò coraggiosamente contro la corruzione dei suoi tempi (Isaia 1:4) ed ebbe grandi visioni del futuro di Israele (Isaia 25:8).

I profeti avevano il compito di annunciare fedelmente la Parola di Dio. Furono determinanti nel guidare la nazione di Israele e stabilire la Chiesa. La dimora di Dio è edificata "sul fondamento degli apostoli e dei profeti, essendo Gesú Cristo stesso la pietra angolare" (Efesini 2:20).

Nella Bibbia vengono menzionati per nome più di 133 profeti, incluse 16 donne. In aggiunta a questo, ci furono molti altri profeti, come i 70 anziani d'Israele (Numeri 11:25) ed i 100 profeti salvati da Abdia (1 Re 18:4). Il primo profeta chiamato per nome nella Bibbia è Abramo. In Genesi 20:7, Dio parlò in sogno ad Abimelek, dicendogli: "Ora dunque restituisci la moglie di quest'uomo [Abramo], perché è un profeta; ed egli pregherà per te e tu vivrai […]". Dio si era rivelato ad Abramo in numerose occasioni.

Giacobbe e Giuseppe, discendenti di Abramo, ebbero entrambi sogni riguardo il futuro, che potevano essere considerati profetici. Mosè fu chiamato "uomo di Dio" e considerato un grande profeta (Deuteronomio 34:10). Giosuè e molti dei giudici operarono come profeti, e l'ultimo giudice, Samuele, sentì da giovane la voce di Dio (1 Samuele 3:4). In seguito, avrebbe unto Davide, il quale fu sia re che profeta in Israele.

I tempi di Elia ed Eliseo furono segnati da un alto livello di attività profetica. Anzi, durante le loro vite, fiorì una scuola di profeti (si veda 1 Re 20:35). Sia Elia che Eliseo compirono anche diversi miracoli.

Nel Nuovo Testamento, Giovanni Battista predisse l'avvento del Messia (Matteo 3:1). Gesù Stesso venne come Profeta, Sacerdote, Re e Messia, compiendo molte delle profezie messianiche dell'Antico Testamento.

Anche la Chiesa delle origini includeva i profeti. Per esempio, ad Anania fu data una profezia sul futuro dell'apostolo Paolo (Atti 9:10–18). Gli Atti 21:9 menzionano quattro figlie di Filippo, le quali potevano profetizzare. La profezia viene elencata come dono spirituale nella Prima Lettera ai Corinzi capitoli 12 e 14. Alla fine dei tempi, due "testimoni" profetizzeranno da Gerusalemme (Apocalisse 11).

Di solito, i profeti inviati da Dio sono disprezzati e non si presta ascolto al loro messaggio. Isaia descrisse la sua nazione come "popolo ribelle, sono figli bugiardi, figli che non vogliono ascoltare la legge dell'Eterno, che dicono ai veggenti: on abbiate visioni e ai profeti: Non profetateci cose vere, diteci cose piacevoli, profetateci cose ingannevoli" (Isaia 30:9–10). Gesù si lamentò che Gerusalemme aveva ucciso i profeti che Dio aveva mandato loro (Luca 13:34).

Naturalmente, non tutti coloro i quali "annunciano" un messaggio sono profeti di Dio. La Bibbia ci avverte contro i falsi profeti, i quali sostengono di parlare per conto di Dio, ma in realtà ingannano le persone che fingono di informare. Re Ahab tenne 400 di tali falsi profeti alle sue dipendenze, affinché gli dicessero ciò che egli voleva sentirsi dire (2 Cronache 18:4-7; cfr. 2 Timoteo 4:3). Nel Nuovo Testamento sono presenti molti avvertimenti contro i falsi profeti. Gesù insegnò: "Guardatevi dai falsi profeti, i quali vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci" (Matteo 7:15). In seguito, egli notò che, alla fine dei tempi, "sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e miracoli tanto da sedurre, se fosse possibile anche gli eletti" (Matteo 24:24). L'Apocalisse parla di un falso profeta, il quale si ergerà durante la Tribolazione ed ingannerà gli abitanti del mondo (Apocalisse 16:13; 19:20; 20:10). Per evitare di essere portati sulla cattiva strada, ci viene detto: "provate gli spiriti per sapere se sono da Dio" (1 Giovanni 4:1).

Un vero profeta di Dio sarà impegnato ad annunciare la Sua verità. Non contraddirà mai la Parola di Dio. Un vero profeta dirà, insieme al profeta Micaiah, appena prima del suo scontro fatidico con Ahab: "Come è vero che l'Eterno vive, qualunque cosa il mio DIO dirà io la dichiarerò" (2 Cronache 18:13).

English


Torna alla home page italiana

Cos'è il profeta, nella Bibbia?