Cosa dice la Bibbia riguardo l'autostima?


Domanda: "Cosa dice la Bibbia riguardo l'autostima?"

Risposta:
Nella Bibbia sono in realtà presenti molti passaggi che ci rivelano ciò che Dio ha da dire sul nostro valore ai Suoi occhi. Genesi 1:26-27 dice che siamo stati fatti a Sua immagine, l'immagine stessa di Dio. Il Salmo 139:13-16 dice che siamo stati fatti in modo stupendo, e che tutti i giorni delle nostre vite sono stati scritti nel libro di Dio ancor prima che nascessimo, confermando l'Onniscienza di Dio ed i Suoi progetti per le nostre vite. La Lettera agli Efesini 1:4 dice che Dio elesse i Suoi figliuoli prima della fondazione del mondo, e nella Lettera agli Efesini 1:13-14 ci viene detto che apparteniamo a Dio, che siamo eletti per lodare la Sua gloria, e che abbiamo un'eredità in Cielo con Lui, come Suoi figliuoli.

Ma si notino le parole usate in ciascuna delle frasi sopra: "siamo fatti", "stati fatti in modo stupendo;" "erano già scritti" "Dio elesse i Suoi figlioli," "apparteniamo a Dio," e "abbiamo un'eredità." Queste espressioni hanno tutte una cosa in comune: si tratta di cose fatte per noi da Dio. Non si tratta di cose compiute da noi stessi, e tantomeno che abbiamo guadagnato o che ci siamo meritati. In realtà, siamo i semplici destinatari di "ogni benedizione spirituale nei luoghi celesti in Cristo" (Efesini 1:3). Dunque, possiamo concludere affermando che il nostro valore non è affatto un valore del "sé"; piuttosto, è un valore assegnatoci da Dio. Siamo per Lui di inestimabile valore, per via del prezzo che Egli ha pagato per renderci degni: la morte del Suo Figliuolo sulla croce.

La Bibbia ci dice che "mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi" (Romani 5:8). Anzi, "eravate morti nei falli e nei peccati" (Efesini 2:1). Che valore c'è nelle cose morte? Nessuno. Dio ci ha attribuito la Sua stessa giustizia (2 Corinzi 5:21) non perché ne fossimo degni, ma perché eravamo indegni, impossibilitati ad amare, ed incapaci di renderci degni in alcun modo. Ma, ed ecco il miracolo, Egli ci ha in realtà amati nonostante la nostra condizione (Giovanni 3:16) e, proprio per questo motivo, adesso abbiamo un valore infinito.

Giovanni 1:12 ci dice che, a coloro i quali ricevettero Cristo e credettero nel Suo nome, Dio diede il diritto di diventare Suoi figliuoli. 1 Giovanni 1:9 ci dice che, se confessiamo i nostri peccati, Egli è puntuale nel perdonarci e purificarci da ogni ingiustizia. Se ci concentriamo su quanto Dio ci ama e sul prezzo che ha pagato per redimerci, riusciremo a vederci come ci vede Dio, e ciò ci aiuterà a capire quanto valiamo davvero come figli di Dio, l'Altissimo.

La nostra autostima troppo spesso si basa sulle opinioni che hanno le persone su di noi. L'unica, vera autorità riguardo la nostra autostima è Gesù Cristo e, considerato che Egli ha dato la Sua vita per noi, morendo sulla croce, ciò dovrebbe rivelarci quanto valiamo in realtà.

English


Torna alla home page italiana

Cosa dice la Bibbia riguardo l'autostima?