I cristiani hanno l’autorità di sgridare il diavolo?



 

Domanda: "I cristiani hanno l’autorità di sgridare il diavolo?"

Risposta:
Ci sono alcuni cristiani che non solo credono di avere l’autorità di sgridare il diavolo, ma che si sentono persino in dovere di farlo ripetutamente. Non esiste alcuna base biblica per questa credenza. Satana, a differenza di Dio, non è onnipresente. Egli può solo stare in un luogo in un certo momento, dunque la probabilità che stia personalmente tormentando un cristiano è minima. Naturalmente, ha legioni di demoni che eseguono i suoi ordini e che si trovano ovunque, cercando di distruggere le testimonianze dei credenti. Bisognerebbe notare che un cristiano non può essere posseduto da un demone nello stesso modo in cui viene descritto nella Bibbia.

Come cristiani dobbiamo renderci conto che il male è una presenza reale. Mentre lottiamo per rimanere fermi nella nostra fede, dobbiamo capire che i nostri nemici non sono semplicemente delle idee umane, ma delle forze reali provenienti dalle potenze delle tenebre. La Bibbia dice: "poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti." (Efesini 6:12).

Chiaramente, Dio ha concesso a Satana una dose notevole di potere e di influenza sulla Terra, almeno per adesso, ma sempre sotto il controllo sovrano di Dio. La Bibbia ci dice che Satana si aggira come un leone in cerca di preda, cercando vittime da divorare (1 Pietro 5:8). Satana è la forza all’opera nei cuori di coloro che si rifiutano di obbedire a Dio (Efesini 2:2). Chiunque non sia sotto il controllo del Dio sovrano è sotto il controllo del diavolo (Atti 26:18; 2 Corinzi 4:4). I cristiani nati di nuovo non sono più schiavizzati da Satana o dal peccato (Romani 6:6-7), ma questo non significa che siamo immuni alle tentazioni che ci pone davanti.

La Bibbia non dà ai cristiani l’autorità di sgridare il diavolo, bensì di resistergli. Giacomo 4:7 dice: "Sottomettetevi dunque a Dio, resistete al diavolo ed egli fuggirà da voi." Zaccaria 3:2 ci dice che è il Signore che sgrida Satana. Persino Michele, uno dei più potenti tra gli angeli, non osa accusare Satana, ma piuttosto dice: "Ti sgridi il Signore!" (Giuda 1:9). In risposta agli attacchi di Satana un cristiano dovrebbe appellarsi a Cristo. Anziché concentrarci su come sconfiggere il diavolo, dovremmo concentrarci sul seguire Cristo (Ebrei 12:2) e credere che Egli sconfiggerà le forze del male.

Non è necessario che un cristiano sgridi Satana perché Dio ci ha dato la Sua armatura completa per resistere contro il male (si veda Efesini 6:10-18). Le armi più efficaci che abbiamo contro il diavolo sono la nostra fede, la saggezza e la conoscenza di Dio e della Sua parola. Cristo, quando fu tentato da Satana, rispose con la Scrittura (vedere Matteo 4:1-11). Per ottenere la vittoria in questioni spirituali, dobbiamo avere una coscienza pura ed esercitare il controllo sui nostri pensieri. "Infatti anche se camminiamo nella carne, non guerreggiamo secondo la carne, perché le armi della nostra guerra non sono carnali, ma potenti in Dio a distruggere le fortezze, affinché distruggiamo le argomentazioni ed ogni altezza che si eleva contro la conoscenza di Dio e rendiamo sottomesso ogni pensiero all'ubbidienza di Cristo" (2 Corinzi 10:3-5).


Torna alla home page italiana

I cristiani hanno l’autorità di sgridare il diavolo?