Quanto è importante l’attrazione fisica quando si cerca un marito o una moglie?



 

Domanda: "Quanto è importante l’attrazione fisica quando si cerca un marito o una moglie?"

Risposta:
Non c’è alcun dubbio che Dio abbia creato l’uomo e la donna per essere attratti l’uno dall’altra. La com-ponente sessuale in una relazione matrimoniale è importante per l’intimità tra marito e moglie, per la procreazione e per la sopravvivenza della razza umana. Allo stesso tempo, i matrimoni combinati (in-clusi quelli in cui la coppia non si è mai vista fino al giorno delle nozze) erano normali nei secoli passati e vengono ancora oggi organizzati in alcune parti del mondo.

Salomone descrisse l’attrazione dello sposo per la sua amata nei capitoli 4 e 7 del Cantico dei Cantici. Egli descrive la sua bellezza fisica e il suo desidero per lei. Lei gli corrisponde nel capitolo 8, descrivendo la sua passione per lui e il desiderio di un suo abbraccio. Il Cantico dei Cantici è una descrizione meravi-gliosa dell’amore coniugale, di cui l’attrazione fisica è una componente.

Ciò non vuol dire che l’attrazione fisica sia l’aspetto più importante da considerare quando si cerca un marito o una moglie. Per prima cosa, la bellezza non dovrebbe essere definita dal mondo. Ciò che il mondo considera bello è al di sotto del modello di bellezza secondo la Scrittura. La bellezza fisica sva-nisce con il tempo, mentre la vera bellezza interiore continua a risplendere nella donna che ama Dio (Proverbi 31:30). Pietro incoraggia le donne ad evolversi nella loro bellezza interiore che proviene da "un'incorrotta purezza di uno spirito dolce e pacifico, che è di grande valore davanti a Dio. Così infatti si adornavano una volta le sante donne che speravano in Dio, stando sottomesse ai loro mariti” (1 Pietro 3:3-5). La bellezza esteriore è fugace, quella interiore è eterna.

Anche il fascino di un uomo dovrebbe provenire dal suo interno. Nella Scrittura l’esempio più ovvio è Gesù, il Quale "non aveva figura né bellezza da attirare i nostri sguardi, né apparenza da farcelo deside-rare" (Isaia 53:2). Tuttavia la bellezza della Sua grazia e della Sua gloria, come Figlio di Dio incarnato, brillavano dalla Sua interiorità verso tutti quelli che Lo vedevano. L’esatto opposto è Lucifero/Satana che è descritto come "il sigillo della perfezione, pieno di sapienza e perfetto in bellezza” (Ezechiele 28:12). Nonostante la sua bellezza esteriore, Lucifero è la personificazione del male e dell’empietà.

La bellezza esteriore è fugace; tuttavia, gli uomini e le donne il cui giudizio è compromesso dal peccato, le attribuiscono eccessiva importanza. Il punto di vista di Dio è differente. "Non badare al suo aspetto né all'altezza della sua statura, poiché io l'ho rifiutato, perché l'Eterno non vede come vede l'uomo; l'uomo infatti guarda all'apparenza, ma l'Eterno guarda al cuore" (1 Samuele 16:7). Il futuro marito o la futura moglie dovrebbero essere cristiani autentici, nati di nuovo, che crescono e maturano nella fede e obbediscono a Cristo. Due persone che hanno lo stesso scopo nella vita, ovvero glorificare Dio in tutto ciò che fanno, scopriranno che l’attrazione fisica provata nei confronti l’uno dell’altra aumenta giorno dopo giorno e dura per tutta la vita.


Torna alla home page italiana

Quanto è importante l’attrazione fisica quando si cerca un marito o una moglie?