Nel mondo di oggi c’è attività demoniaca?



 

Domanda: "Nel mondo di oggi c’è attività demoniaca?"

Risposta:
Fantasmi, luoghi infestati, sedute spiritiche, tarocchi, tavolette ouija, sfere di cristallo… che cos’hanno in comune? Sono affascinanti per molte persone perché sembrano offrire una comprensione di quel mondo sconosciuto che si estende oltre i limiti della nostra esistenza fisica. E, a molti, queste cose sembrano innocenti e innocue.

Molte persone che si avvicinano a queste tematiche da prospettive non bibliche credono che i fantasmi siano gli spiriti dei morti che, per qualche ragione, non sono andati all’ nell’aldilà." Secondo le persone che credono nei fantasmi, ci sono tre diversi tipi di infestazione: (1) energia residuale (paragonata a riproduzioni video senza un’effettiva interazione con gli spiriti). (2) Infestazioni di spiriti umani, le cui nature sono una combinazione di buono e cattivo (ma non sono maligne). Tali spiriti potrebbero volere semplicemente l’attenzione di una persona; altri potrebbero essere dei burloni ma, in ogni caso, non fanno davvero del male alle persone. (3) Interazione con spiriti non umani o demoni. Queste entità possono fingere di essere spiriti umani, ma sono pericolosi e malefici.

Quando leggiamo qualcosa, da fonti non bibliche, che riguarda fantasmi e luoghi infestati, ricordiamo che solo perché un autore fa riferimento alla Bibbia o a personaggi della Bibbia (come l’arcangelo Michele), ciò non significa che stia affrontando l’argomento da una prospettiva biblica. Quando non viene data alcuna autorità sulla quale si basa un’informazione, il lettore deve chiedersi: “Come fa a saperlo? Che autorità ha?". Per esempio, come fa un autore a sapere che i demoni fingono di essere spiriti umani? Alla fine, coloro che affrontano questi argomenti partendo da fonti non bibliche devono basare la propria comprensione sui loro stessi pensieri, i pensieri di altri e/o e esperienze del passato. Ad ogni modo, basandosi sul fatto, per loro stessa ammissione, che i demoni sono ingannatori e possono imitare spiriti umani benevoli, anche le esperienze possono essere ingannatrici! Per possedere una vera comprensione di questa tematica bisogna attingere ad una fonte che si è dimostrata accurata il 100% delle volte: La Parola di Dio, la Bibbia. Diamo uno sguardo a quello che dice la Bibbia riguardo a queste cose.

1. La Bibbia non parla mai di luoghi infestati, piuttosto ci insegna che quando una persona muore il suo spirito ha due possibili destinazioni. Se la persona crede in Gesù Cristo, il suo spirito viene condotto alla presenza del Signore in Cielo (Filippesi 1:21-23; 2 Corinzi 5:8). In seguito verrà riunita al suo corpo alla resurrezione (1 Tessalonicesi 4:13-18). Se la persona non è credente in Cristo, il suo spirito viene condotto in un luogo di tormento chiamato inferno (Luca 16:23-24).

Che una persona sia credente o meno, non è possibile per lei tornare nel nostro mondo per comunicare o interagire con le persone, anche se allo scopo di avvertirle del giudizio che sta per arrivare (Luca 16:27-31). Sono solo due gli eventi riportati nella Bibbia nei quali un defunto ha interagito con i vivi. La prima è stata la volta in cui Re Saul di Israele provò ad entrare in contatto con il profeta defunto Samuele tramite una medium. Dio permise a Samuele di essere disturbato tanto a lungo da pronunciare un giudizio su Saul per la sua continua disobbedienza (1 Samuele 28:6-19). Il secondo evento è quello in cui Mosè ed Elia interagirono con Gesù nel momento della trasfigurazione, descritta in Matteo 17:1-8. Tuttavia, non c’era nulla di "spettrale" nell’aspetto di Mosè ed Elia.

2. La Scrittura parla ripetutamente di angeli che si spostano senza essere visti (Daniele 10:1-21). A volte, questi angeli interagiscono con i vivi. Gli spiriti malvagi, o demoni, possono in effetti possedere le persone, risiedere in loro e controllarle (vedi Marco 5:1-20, per esempio). I quattro Vangeli e il libro degli Atti riportano diversi esempi di possessione demoniaca e di angeli buoni che appaiono per aiutare i credenti. Gli angeli, buoni e cattivi, possono causare fenomeni soprannaturali (Giobbe 1–2; Apocalisse 7:1; 8:5; 15:1;16).

3. La Scrittura mostra che i demoni sanno delle cose di cui le persone non sono a conoscenza (Atti 16:16-18; Luca 4:41). Poiché questi angeli del male sono stati in giro per tanto tempo naturalmente sanno delle cose che sarebbero impossibili da sapere per delle persone con un arco temporale di vita limitato. Poiché Satana al momento ha accesso alla presenza di Dio (Giobbe 1–2), ai demoni potrebbe anche essere stato permesso di sapere alcune cose sul futuro, ma queste sono solo congetture.

4. La Scrittura dice che Satana è il padre delle menzogne e un seduttore (Giovanni 8:44; 2 Tessalonicesi 2:9) e che si traveste da "angelo della luce." Coloro che lo seguono, umani o meno, praticano lo stesso inganno (2 Corinzi 11:13-15).

5. Satana e i demoni hanno grande potere (in confronto agli esseri umani). Persino l’arcangelo Michele confida unicamente nel potere di Dio quando ha a che fare con Satana (Giuda 1:9). Ma il potere di Satana non è nulla in confronto a quello di Dio (Atti 19:11-12; Marco 5:1-20), e Dio è in grado di usare le intenzioni malvagie di Satana per portare a compimento i Suoi buoni propositi (1 Corinzi 5:5; 2 Corinzi 12:7).

6. Dio ci comanda di non avere niente a che fare con l’occultismo, con l’adorazione del diavolo o con il mondo degli spiriti impuri. Questo comprende la consultazione dei medium, le sedute spiritiche, le tavolette Ouija, gli oroscopi, i tarocchi, l’entrare in contatto con l’aldilà, ecc.. Dio considera queste pratiche un’abominazione (Deuteronomio 18:9-12; Isaia 8:19-20; Galati 5:20; Apocalisse 21:8), e coloro che vengono coinvolti in queste cose invitano il disastro (Atti 19:13-16).

7. I credenti efesini costituiscono un esempio di uomini che ebbero a che fare con oggetti esoterici (libri, musica, gioielli, giochi, ecc.) Essi confessarono che il loro coinvolgimento con queste cose era peccaminoso e bruciarono questi oggetti pubblicamente (Atti 19:17-19).

8. La liberazione dal potere di Satana si ottiene tramite la salvezza di Dio. La salvezza arriva mediante il credere nel vangelo di Gesù Cristo (Atti 19:18; 26:16-18). I tentativi di districarsi da un coinvolgimento con cose demoniache senza avere la salvezza sono futili. Gesù avvertì che un cuore privo della presenza dello Spirito Santo è solo una casa vuota, pronta ad essere abitata da demoni ancora più forti (Luca 11:24-26). Ma quando una persona viene a Cristo per il perdono dei propri peccati, lo Spirito Santo viene ad abitare in lei fino al giorno della redenzione (Efesini 4:30).

Alcune attività paranormali possono essere attribuite all’operato di ciarlatani. Ci sembra che sia meglio considerare altri resoconti di fantasmi e di luoghi infestati come l’opera di demoni. A volte questi demoni possono non fare alcun tentativo di nascondere la loro natura, e altre volte usano l’inganno, apparendo come spiriti umani incorporei. Tale inganno conduce a ulteriori menzogne e confusione.

Dio afferma che è stupido consultare i morti per conto dei vivi. Piuttosto, Egli dice: “Attenetevi alla legge e alla testimonianza! ” (Isaia 8:19-20). La Parola di Dio è la nostra fonte di saggezza. I credenti in Gesù Cristo non dovrebbero essere coinvolti nelle pratiche occulte. Il mondo degli spiriti è reale, ma i cristiani non hanno bisogno di temerlo (1 Giovanni 4:4).


Torna alla home page italiana

Nel mondo di oggi c’è attività demoniaca?