Cos’è l’amore di Cristo?



 

Domanda: "Cos’è l’amore di Cristo?"

Risposta:
L’espressione “amore di Cristo”, diversa da “amore per Cristo,” si riferisce all’amore che Egli ha per l’umanità. Il Suo amore può essere descritto in breve come la Sua volontà di agire nel nostro migliore interesse, specialmente nell’andare incontro ai nostri più grandi bisogni, nonostante questo Gli sia costato tutto e nonostante il fatto che noi siamo del tutto indegni di tale amore.

Anche se Cristo Gesù, avendo la stessa natura Dio, esisteva dall’inizio del tempo con Dio il Padre (Giovanni 1:1) e lo Spirito Santo, lasciò volontariamente il Suo trono (Giovanni 1:1-14) per diventare uomo, affinché potesse pagare la pena per i nostri peccati ed evitarci di pagarli per tutta l’eternità nel lago di fuoco (Apocalisse 20:11-15). Poiché il peccato dell’umanità è stato pagato dal nostro Salvatore senza peccato Gesù Cristo, Dio Che è giusto e santo può adesso perdonare i nostri peccati quando accettiamo il pagamento di Cristo Gesù al posto nostro (Romani 3:21-26).

Così l’amore di Cristo viene mostrato nel Suo lasciare la Sua dimora in cielo, dove Egli era venerato e onorato come meritava, per venire come uomo sulla Terra, dove sarebbe stato ridicolizzato, tradito, picchiato e crocifisso per pagare la pena del nostro peccato, resuscitando dalla morte il terzo giorno. Egli considerò il nostro bisogno di un Salvatore Che potesse redimerci dai nostri peccati e dalla loro conseguente pena come una cosa più importante del Suo stesso benessere e della Sua vita (Filippesi 2:3-8).

A volte le persone possono sacrificare volontariamente la propria vita per altri che considerano degni—un amico, un parente, altre persone “buone”—ma l’amore di Cristo va oltre tutto ciò. L’amore di Cristo si estende a coloro che sono più indegni. Egli ha volontariamente preso su di Sé la punizione delle persone che Lo hanno torturato, odiato, che si sono ribellate contro di Lui e alle quali non importava nulla di Lui, quelle che non erano meritevoli del Suo amore (Romani 5:6-8). Egli diede il massimo di ciò che poteva dare per coloro che lo meritavano meno di tutti! Il sacrificio, allora, è l’essenza dell’amore divino, quello che viene chiamato amore agape. Questo è amore secondo Dio, non il genere di amore che ha l’uomo (Matteo 5:43-48).

Questo amore che Egli ci ha dimostrato sulla croce è solo l’inizio. Quando riponiamo la nostra fiducia in Lui come nostro Salvatore, Egli ci rende figli di Dio, coeredi con Lui! Egli viene a dimorare dentro di noi attraverso il Suo Spirito Santo, promettendo che non ci lascerà mai né ci abbandonerà (Ebrei 13:5-6). Abbiamo dunque un amorevole compagno per la vita. E a prescindere da cosa dobbiamo affrontareLui c’è e il Suo amore è sempre alla nostra portata (Romani 8:35). Ma così come Egli giustamente regna quale benevolo Re in cielo, dobbiamo darGli la posizione che merita anche -nella nostra stessa vita: quella di Maestro e non di semplice compagno. È solo allora che sperimenteremo il genere di vita che Lui intendeva che avessimo e vivremo nella pienezza del Suo amore (Giovanni 10:10b).


Torna alla home page italiana

Cos’è l’amore di Cristo?