Perché concludiamo le nostre preghiere con 'Amen'?


Domanda: "Perché concludiamo le nostre preghiere con 'Amen'?"

Risposta:
La parola ebraica tradotta con "Amen" significa letteralmente "in verità" o "così sia". Il termine "Amen" compare anche nel Nuovo Testamento greco e ha lo stesso significato. Quasi la metà delle occorrenze di "Amen" presenti nell'Antico Testamento si trovano nel libro del Deuteronomio. In ciascun caso, il popolo sta rispondendo a maledizioni pronunciate da Dio per vari peccati. Ogni dichiarazione è seguita dalle parole: "E tutto il popolo dirà: "Amen"" (Deuteronomio 27:15-26). Ciò indica che il popolo applaudiva la giusta frase pronunciata dal suo Dio santo, rispondendo: "Così sia". L'amen testimoniava alla coscienza degli uditori che le frasi che ascoltavano erano vere, giuste e certe.

Sette dei riferimenti contenuti nell'Antico Testamento collegano la parola amen con la lode. La frase "E tutto il popolo disse: «Amen», e lodò l'Eterno" riportata in 1 Cronache 16:36 esemplifica il nesso tra amen e lode. In Neemia 5:13 e 8:6, il popolo di Israele ribadisce l'espressione di esaltazione di Dio pronunciata da Esdra adorando il Signore e ubbidendoGli. La più alta espressione di lode a Dio è l'ubbidienza, e quando diciamo "Amen" ai Suoi ordini e alle Sue dichiarazioni, la nostra lode è una dolce musica per le Sue orecchie.

Gli scrittori del Nuovo Testamento usano tutti la parola "Amen" alla fine delle proprie epistole. L'apostolo Giovanni la utilizza alla fine del suo Vangelo, delle sue tre lettere e del libro dell'Apocalisse, dove figura nove volte. In ciascun caso, il termine è associato all'atto di lodare e glorificare Dio e si riferisce alla seconda venuta e alla fine dei tempi. Paolo dice "Amen" alle benedizioni rivolte a tutte le Chiese delle lettere che scrive, così come fanno Pietro, Giovanni e Giuda nelle loro. Il sottinteso è che stanno dicendo: "Così sia: che il Signore mandi davvero queste benedizioni su di voi".

Quando i cristiani dicono "Amen" alla fine delle preghiere, stanno seguendo il modello degli apostoli, chiedendo a Dio che "sia così come hanno pregato". Ricordando il nesso tra la parola "Amen" e la lode dell'ubbidienza, tutte le preghiere dovrebbero essere elevate secondo la volontà di Dio. Quando diciamo "Amen", quindi, possiamo stare certi del fatto che Dio risponderà "Così sia" ed esaudirà le nostre richieste (Giovanni 14:13; 1 Giovanni 5:14).

English


Torna alla home page italiana

Perché concludiamo le nostre preghiere con 'Amen'?