Cos'è l'amartiologia?


Domanda: "Cos'è l'amartiologia?"

Risposta:
L'amartiologia è lo studio del peccato. L'amartiologia tratta dell'origine del peccato, di come influenzi l'umanità e di quali conseguenze avrà dopo la morte. Peccare significa essenzialmente "mancare il bersaglio." Manchiamo tutti il bersaglio della giustizia di Dio (Romani 3:23). L'amartiologia, dunque, spiega perché manchiamo il bersaglio, come lo manchiamo, e le conseguenze del mancarlo. Ecco alcune domande importanti dell'amartiologia:

Come definiamo il peccato? Il peccato viene descritto nella Bibbia come trasgressione della legge di Dio (1 Giovanni 3:4) e ribellione contro Dio (Deuteronomio 9:7; Giosuè 1:18).

Abbiamo tutti ereditato il peccato da Adamo ed Eva? La Lettera ai Romani 5:12 dice: "Perciò, come per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e per mezzo del peccato la morte, cosí la morte si è estesa a tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato."

Tutti i peccati sono uguali agli occhi di Dio? Ci sono diversi gradi di peccato, ed alcuni sono peggiori di altri. Allo stesso tempo, tutti i peccati sono uguali riguardo le conseguenze eterne e la salvezza. Ogni peccato conduce alla condanna eterna (Romani 6:23).

Come faccio a sapere se qualcosa costituisce peccato? La Bibbia menziona certe cose in particolare e le dichiara peccato. Il problema principale sta nel determinare cosa costituisca peccato in ambiti non direttamente citati dalla Bibbia.

Sembrerebbe che studiare un argomento deprimente come il peccato sia controproducente per il cristiano. Dopotutto, non veniamo salvati dal peccato per mezzo del sangue di Cristo? Sì! Ma prima di comprendere la salvezza, dobbiamo capire perché ne abbiamo di bisogno. Ecco dove entra in gioco l'amartiologia. Spiega che siamo tutti peccatori: per eredità, per imputazione, e per nostra scelta personale. Ci mostra perché Dio debba condannarci per i nostri peccati. L'amartiologia punta alla soluzione del peccato: il sacrificio espiatorio di Gesù Cristo. Quando facciamo davvero i conti con le nostre nature peccatrici, cominciamo ad immaginare la profondità e la vastità della natura del nostro grande Dio, il quale, da una parte, condanna i peccatori all'inferno in giusto giudizio e, dall'altra, soddisfa il Suo proprio requisito di perfezione. Solo quando capiamo la profondità del peccato, possiamo renderci conto di quanto sia grande l'amore di Dio per i peccatori.

Un versetto chiave sull'amartiologia è la Lettera ai Romani 3:23-24: "poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio, ma sono gratuitamente giustificati per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesú."

English


Torna alla home page italiana

Cos'è l'amartiologia?