7 Cosa significa amare il Signore con tutto il cuore, l'anima, la mente e la forza?

Cosa significa amare il Signore con tutto il cuore, l'anima, la mente e la forza?


Domanda: "Cosa significa amare il Signore con tutto il cuore, l'anima, la mente e la forza?"

Risposta:
"Ascolta, Israele: l'Eterno, il nostro DIO, l'Eterno è uno. Tu amerai dunque l'Eterno, il tuo DIO, con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua forza" (Deuteronomio 6:4-5). Questa preghiera è nota come Shemà, dalla prima parola che vi compare, che in ebraico significa "Ascolta". Gli ebrei moderni considerano la recitazione dello Shemà sia la sera che la mattina uno dei loro doveri più sacri. Gesù stesso lo citò come "il più grande comandamento della legge" (Matteo 22:36-37).

Sembra un comandamento a cui è impossibile ubbidire. Questo perché, nella condizione naturale dell'uomo, è impossibile. Non c'è prova più grande dell'incapacità dell'uomo di ubbidire alla Legge di Dio che questo comandamento da solo. Nessun essere umano con una natura decaduta può verosimilmente amare Dio con tutto il suo cuore, la sua anima e la sua forza 24 ore al giorno. È umanamente impossibile. Disubbidire a un qualsiasi comandamento di Dio, però, è peccato. Anche senza considerare i peccati che commettiamo quotidianamente, quindi, siamo tutti condannati dalla nostra incapacità di adempiere a questo comandamento. Per questo motivo Gesù ricordava continuamente ai Farisei la loro incapacità di rispettare la legge di Dio. Voleva fare in modo che vedessero il loro totale fallimento spirituale e il loro bisogno di un Salvatore. Senza la purificazione dal peccato che Egli offre e la presenza fortificatrice dello Spirito Santo che vive nei cuori dei redenti, amare Dio in una qualche misura è impossibile.

Come cristiani, però, siamo stati purificati dal peccato e possediamo lo Spirito. Allora, come possiamo iniziare ad amare Dio nel modo in cui dovremmo? Proprio come l'uomo che in Marco 9:24 chiese a Dio di venire in aiuto alla sua incredulità, così anche noi possiamo chiedere a Dio di aiutarci in quelle aree in cui non Lo amiamo con tutto il nostro cuore, la nostra anima, la nostra mente e la nostra forza. È la Sua potenza quella di cui abbiamo bisogno per fare l'impossibile, e possiamo iniziare ricercando tale potenza e appropriandocene.

Nella maggior parte dei casi, il nostro amore e il nostro affetto per Dio crescono di intensità con il passare del tempo. Certamente, i giovani cristiani salvati da poco sono estremamente consapevoli dell'amore di Dio e del loro amore per Lui. È però attraverso la testimonianza della fedeltà di Dio nei momenti delle avversità e delle prove che un sentimento profondo per Dio cresce sempre di più. Con il passare del tempo, testimoniamo della Sua compassione, misericordia, grazia e amore per noi, così come del Suo odio per il peccato, della Sua santità e della Sua giustizia. Non possiamo amare qualcuno che non conosciamo, perciò conoscere Dio dovrebbe essere la nostra prima priorità. Quelli che ricercano Dio e la Sua giustizia, che prendono sul serio il comandamento di amarLo al di sopra di tutto, sono quelli che ardono per le cose di Dio. Sono desiderosi di studiare la Parola di Dio, desiderosi di pregare, desiderosi di ubbidire e onorare Dio in tutte le cose e desiderosi di condividere Gesù Cristo con gli altri. È attraverso queste discipline spirituali che l'amore per Dio cresce e matura alla gloria di Dio.

English

Torna alla home page italiana

Cosa significa amare il Signore con tutto il cuore, l'anima, la mente e la forza?