Qual è il significato degli alti luoghi nella Bibbia?



 

Domanda: "Qual è il significato degli alti luoghi nella Bibbia?"

Risposta:
Gi alti luoghi erano semplicemente luoghi di adorazione ubicati su un terreno elevato oppure altari sollevati su piattaforme in terreni piatti, come le valli. Gli alti luoghi erano originariamente dedicati all’adorazione degli idoli (Numeri 33:52; Levitico 26:30), specialmente tra i moabiti (Isaia 16:12). Questi santuari spesso includevano un altare e un oggetto sacro come un pilastro di pietra o un palo di legno di varie forme, identificate con l’oggetto di adorazione (animali, costellazioni, dee e divinità della fertilità).

Gli israeliti, che continuavano a voltare le spalle a Dio, praticavano l’adorazione di Moloc e costruirono alti luoghi per Baal (Geremia 32:35). Sebbene Salomone costruì il tempio di Dio a Gerusalemme, in seguito stabilì degli alti luoghi idolatri per le sue mogli straniere fuori Gerusalemme e adorò con loro, cosa che comportò la perdita del suo regno (1 Re 11:11). Prima che il tempio fosse costruito la gente sacrificava ancora sugli alti luoghi pagani, e Salomone si unì a loro. Dopo che il Signore gli apparve in sogno a Gabaon, il re ritornò a Gerusalemme e fece delle offerte sacrificali; tuttavia, continuò a passare da un luogo di adorazione all’altro.

Non tutti gli alti luoghi erano dedicati all’adorazione degli idoli. Avevano anche un ruolo principale nell’adorazione israelita, e la prima menzione biblica di un luogo d’adorazione, in seguito chiamato "alto luogo", è in Genesi 12:6-8, dove Abramo costruì degli altari al Signore a Sichem ed Hebron. Abramo costruì un altare nella regione di Moriah ed era disposto a sacrificare lì suo figlio (Genesi 22:1-2). Tradizionalmente si crede che questo sito sia lo stesso alto luogo dove fu costruito il tempio di Gerusalemme. Giacobbe eresse un pilastro di roccia al Signore a Bethel (Genesi 28:18-19) e Mosè incontro Dio sul Monte Sinai (Esodo 19:1-3).

Giosuè eresse dei pilastri di roccia dopo aver attraversato il Giordano (Giosue 4:20) e lo considerava un alto luogo di adorazione perché gli israeliti "salirono dal" Giordano su terreno elevato. Gli alti luoghi erano visitati regolarmente dal profeta Samuele (1 Samuele 7:16). Gli alti luoghi come siti di culto degli idoli canaanei (Giudici 3:19) si estesero fino al periodo di Elia (1 Re 18:16-40). Dio scelse un solo alto luogo dove autorizzò il sacrificio: il tempio di Gerusalemme (2 Cronache 3:1); comandò poi che tutti gli altri alti luoghi venissero distrutti, opera portata a compimento da Re Giosia in 2 Re 22–23.


Torna alla home page italiana

Qual è il significato degli alti luoghi nella Bibbia?