Cosa significa che lo Spirito Santo è il nostro Paracleto?


Domanda: "Cosa significa che lo Spirito Santo è il nostro Paracleto?"

Risposta:
Dopo che Gesù annunciò ai Suoi discepoli che li avrebbe lasciati presto, pronunciò delle parole di grande incoraggiamento: "Ed io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore, che rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità" (Giovanni 14:16–17).

La parola greca tradotta come "Consolatore" o "Consigliere" (come si trova in Giovanni 14:16, 26; 15:26; e 16:7) è parakletos. Questa forma della parola è senza alcun dubbio passiva e significa esattamente "una persona chiamata ad affiancarsi ad un'altra". La parola include una connotazione secondaria, riguardo lo scopo dell'affiancarsi ad un'altra persona: consigliare o sostenere chi ne ha di bisogno. Questo Consigliere, o Paracleto, è Dio lo Spirito Santo, la terza Persona della Trinità che è stata "chiamata al nostro fianco." Egli è un Essere personale, e dimora in ogni credente.

Durante il Suo ministero sulla Terra, Gesù guidò, istruì e si prese cura dei Suoi discepoli; ma adesso, in Giovanni 14—16, Egli si stava preparando a lasciarli. Promise che lo Spirito di Dio sarebbe venuto dai discepoli e avrebbe dimorato in loro, prendendo il posto fisico del loro Maestro. Gesù chiamò lo Spirito "un altro Consolatore": un altro dello stesso tipo. Lo Spirito di Dio non differisce dal Figlio di Dio in sostanza, perché entrambi sono Dio.

Durante l'era dell'Antico Testamento, lo Spirito di Dio giungeva sulle persone e poi le lasciava: lo Spirito di Dio uscì dal Re Saul (1 Samuele 16:14; 18:12) e, quando Davide confessò il suo peccato, chiese che lo Spirito non gli fosse portato via (Salmo 51:11). Tuttavia, quando lo Spirito fu concesso agli apostoli nel giorno della Pentecoste, Egli venne per rimanere per sempre con loro. Potremmo addolorare lo Spirito Santo, ma Egli non ci lascerà. Quando Gesù disse, in Matteo 28:20: "or ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine dell'età presente. Amen," come avrebbe fatto a stare con noi mentre si trovava in Cielo, seduto alla destra del Padre? Egli è con noi per mezzo del Suo Spirito (L'Aiutante, il Parakletos).

Avere lo Spirito Santo come nostro Paracleto significa avere Dio Stesso che dimora in noi come credenti. Lo Spirito ci insegna la Parola e ci guida nella verità. Egli ci ricorda quello che Gesù ha insegnato, affinché possiamo affidarci alla Sua Parola nei momenti difficili. Lo Spirito opera in noi per darci la Sua pace (Giovanni 14:27), il Suo amore (Giovanni 15:9–10) e la Sua gioia (Giovanni 15:11). Egli consola i nostri cuori e le nostre menti in un mondo tormentato. Il potere dell'inabitazione del Paracleto ci dà l'abilità di vivere per mezzo dello Spirito e "non adempirete i desideri della carne" (Galati 5:16). Lo Spirito può poi produrre il Suo frutto nelle nostre vite (Galati 5:22–23) per la gloria di Dio Padre. Che benedizione avere lo Spirito Santo nelle nostre vite come nostro Paracleto: il nostro Consolatore, il nostro Incoraggiatore, il nostro Consigliere ed il nostro Difensore!

English


Torna alla home page italiana

Cosa significa che lo Spirito Santo è il nostro Paracleto?