www.GotQuestions.org/Italiano




Domanda: "Esistono le anime gemelle? Dio ci ha una assegnato una persona specifica da sposare?"

Risposta:
Secondo l’idea diffusa dell’anima gemella, per ogni persona ne esisterebbe un’altra che le "corrisponde perfettamente" e se ci si sposa con una persona differente dalla propria anima gemella, non saremo mai felici. Questo concetto dell’anima gemella è biblico? No, non lo è. Il concetto dell’anima gemella viene spesso usato come giustificazione per il divorzio. Le persone infelici nel loro matrimonio a volte sostengono che non hanno sposato la loro anima gemella e quindi dovrebbero divorziare e cominciare a cercarla. Non si tratta d’altro che di una scusa, una scusa palesemente non biblica. Se siete sposati, la persona che avete sposato è la vostra anima gemella. Marco 10:7-9 dichiara: “Perciò l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie; e i due diverranno una stessa carne; cosí non sono piú due, ma una sola carne. L'uomo dunque non separi ciò che Dio ha unito.” Un marito e una moglie sono "uniti", "una stessa carne,"",non più due, ma una sola carne", e "uniti insieme", ovvero: anime gemelle.

Un matrimonio potrebbe non essere unito e gioioso come la coppia vorrebbe che fosse. Un marito e una moglie potrebbero non godere dell’unione fisica, emozionale e spirituale che desiderano, ma anche in questo caso il marito e la moglie rimangono comunque anime gemelle. Una coppia che si trovi in una situazione del genere deve impegnarsi a sviluppare una vera intimità da "anime gemelle". Obbedendo a quello che la Bibbia insegna sul matrimonio (Efesini 5:22-33), una coppia può sviluppare l’intimità, l’amore e l’impegno necessari per diventare delle anime gemelle che sono “una sola carne". Se siete sposati, siete sposati con la vostra anima gemella. Non importa quanto il matrimonio possa essere privo di armonia; Dio può apportare guarigione, perdono, ristabilimento, vero amore coniugale e armonia.

È possibile sposare la persona sbagliata? Se ci doniamo a Dio e cerchiamo la Sua guida, Egli promette di dirigere i nostri passi: “Confida nell'Eterno con tutto il tuo cuore e non appoggiarti sul tuo intendimento; riconoscilo in tutte le tue vie, ed egli raddrizzerà i tuoi sentieri” (Proverbi 3:5-6). L’implicazione di Proverbi 3:5-6 è che se non confidate nel Signore con tutto il vostro cuore e vi state appoggiando sul vostro intendimento, potete andare nella direzione sbagliata. Sì, è possibile, in un momento di disubbidienza e mancanza di comunione intima con Dio, sposare qualcuno contro la Sua volontà. Anche in questo caso, tuttavia, Dio è sovrano ed è al controllo della situazione.

Anche nel caso in cui un matrimonio non rientri nel desideri di Dio, fa ancora parte della Sua volontà e del Suo disegno sovrano. Dio odia il divorzio (Malachia 2:16), e “sposare la persona sbagliata” non viene mai presentata nella Bibbia come ragione per il divorzio. L’affermazione: "Ho sposato la persona sbagliata e sarò sempre infelice a meno che non trovi la mia anima gemella" non è biblica per due ragioni. Prima di tutto, è un’asserzione dell’incapacità di Dio di rendere felice, unito e vittorioso un matrimonio che fatica ad affermarsi . Nessuna nostra azione può ostacolare la volontà suprema di Dio. Dio può prendere due persone qualsiasi, non importa quanto male accoppiate, e modellarle in due persone che sono perfette l’uno per l’altra.

Se manteniamo una comunione intima con Dio, Egli ci dirigerà e ci guiderà. Se una persona cammina con il Signore e cerca davvero la Sua volontà, Dio condurrà quella persona al coniuge che Egli intende darle. Se ci sottomettiamo a Lui e Lo seguiamo, Dio ci condurrà all’anima gemella. Tuttavia, essere anime gemelle è sia una posizione che una pratica. Un marito e una moglie sono anime gemelle perché sono "una stessa carne", ovvero sono uniti spiritualmente, fisicamente ed emotivamente l’uno all’altra. In pratica, il processo prevede che la coppia diventi anima gemella lavorando sulla propria relazione giorno dopo giorno. L’unità delle vere anime gemelle è possibile solamente se si applica lo schema biblico del matrimonio.