Luca 16:19-31 è una parabola o un resoconto di eventi realmente accaduti?



 

Domanda: "Luca 16:19-31 è una parabola o un resoconto di eventi realmente accaduti?"

Risposta:
Luca 16:19-31 è stato al centro di molte controversie. Alcuni considerano la storia del ricco e di Lazzaro un resoconto storico di eventi realmente accaduti; altri la considerano una parabola o un’allegoria.

Coloro che interpretano questa narrazione come un evento reale hanno diverse ragioni per farlo. Prima di tutto, la storia non viene mai chiamata "parabola". Molte altre storie raccontate da Gesù vengono chiamate parabole, come quella del seminatore e dei semi (Luca 8:4); quella dell’agricoltore ricco (Luca 12:16); quella dell’albero di fichi sterile (Luca 13:6); e quella della festa di nozze (Luca 14:7). In secondo luogo, la storia del ricco e di Lazzaro usa il nome reale di una persona. Questi dettagli la distinguerebbero da una normale parabola, in quanto in esse i personaggi non vengono chiamati per nome.

In terzo luogo, questa storia in particolare non sembra rientrare nei parametri che definiscono una parabola, ovvero la presentazione di una verità spirituale usando un esempio terreno. La storia del ricco e di Lazzaro presenta direttamente la verità spirituale, senza una metafora terrena. L’ambientazione della maggior parte della storia è l’aldilà, al contrario delle parabole che si svolgono in contesti terreni.

D’altra parte, c’è chi sostiene che questo racconto sia una parabola e non un evento realmente accaduto. I sostenitori di questa ipotesi sottolineano il fatto che il metodo di insegnamento di Gesù di solito utilizzava le parabole. Costoro credono che gli argomenti sopra menzionati non siano sufficientemente forti e decisivi per classificare il racconto come una storia realmente accaduta. Inoltre, ci sono alcuni aspetti del racconto che non sembrano accordarsi con il resto della Scrittura. Per esempio, le anime che si trovano all’inferno e quelle che sono in paradiso possono vedersi e parlare l’una con l’altra?

La cosa più importante è che l’insegnamento rimane lo stesso, che si tratti di un resoconto storico o di una parabola. Anche se non si trattasse di una storia "reale", essa è comunque realistica. Parabola o meno, Gesù la usò semplicemente per insegnare che dopo la morte gli ingiusti vengono separati eternamente da Dio, che essi ricordano il loro rifiuto del Vangelo, che si trovano nel tormento e che la loro condizione non ha rimedio. In Luca 16:19-31, che sia una parabola o un resoconto storico, Gesù insegna chiaramente l’esistenza del paradiso e dell’inferno insieme all’inganno delle ricchezze per coloro che confidano nel benessere materiale.


Torna alla home page italiana

Luca 16:19-31 è una parabola o un resoconto di eventi realmente accaduti?