Cos’è l’occulto?



 

Domanda: "Cos’è l’occulto?"

Risposta:
Il dizionario definisce occulto come "celato, segreto e misterioso, con particolare riguardo al soprannaturale". Esempi di pratiche occulte sono l’astrologia, la stregoneria (Wicca), le arti magiche, la divinazione, la magia (sia nera che bianca), le tavolette Ouija, i tarocchi, lo spiritismo, la parapsicologia e il Satanismo. Gli esseri umani si sono sempre interessati all’occulto, dai tempi antichi fino ad oggi. Le pratiche occulte e i fenomeni paranormali hanno affascinato milioni di persone in tutto il mondo, e questo non si limita agli ignoranti o agli analfabeti. Ci sono diversi fattori che rendono l’occulto affascinante per tutti, persino nella nostra era di progresso tecnologico e scientifico.

Per prima cosa, le pratiche occulte attraggono la nostra curiosità istintiva. Molte persone che vengono coinvolte nell’occulto cominciano con pratiche "innocue" come giocare on le tavolette Ouija per curiosità. Molte persone che hanno cominciato in questo modo si sono ritrovate a sprofondare sempre di più nell’occulto. Sfortunatamente, questo tipo di coinvolgimento è paragonabile alle sabbie mobili: è facile entrarci e difficile uscirne fuori. Un altro fascino dell’occulto è che sembra offrire risposte veloci e semplici alle domande esistenziali. L’astrologo vi leggerà volentieri il futuro, la tavoletta Ouija e i tarocchi vi daranno direzione e il medium vi metterà in contatto con Zia Ester, la quale vi dirà che tutto va bene nell’aldilà. Le pratiche occulte sono controllate dai demoni che offrono informazioni appena sufficienti a mantenere le vittime affascinate, mentre loro esercitano sempre più controllo sui cuori e sulle menti di questi creduloni.

Non si può mai evidenziare abbastanza il pericolo delle pratiche occulte. La Bibbia ci dice che Dio detesta l’occulto e avvertì gli israeliti di non coinvolgersi con le sue pratiche. Le nazioni pagane che circondavano Israele erano immerse nell’occulto (divinazione, sortilegi, stregoneria, spiritismo) e questa è una delle ragioni per cui Dio diede al Suo popolo l’autorità di cacciarli dalla loro terra (Deuteronomio 18:9-14). Il Nuovo Testamento ci dice che l’aumento dell’interesse nell’occulto è un segno della fine di un’epoca: “Or lo Spirito dice espressamente che negli ultimi tempi alcuni apostateranno dalla fede, dando ascolto a spiriti seduttori e a dottrine di demoni” (1 Timoteo 4:1).

Come possiamo riconoscere l’occulto e coloro che lo promuovono? L’episodio di Paolo e Barnaba agli inizi della chiesa è un buon punto di partenza. Essi "attraversata l'isola fino a Pafo, trovarono lí un mago, falso profeta giudeo, di nome Bar-Gesú, che stava col proconsole Sergio Paolo, uomo prudente. Costui, chiamati a sé Barnaba e Saulo, cercava di ascoltare la parola di Dio, ma Elimas, il mago (questo infatti è il significato del suo nome) resisteva loro cercando di allontanare il proconsole dalla fede. Allora Saulo, detto anche Paolo, ripieno di Spirito Santo, fissando gli occhi su di lui, disse: «O uomo pieno di ogni frode e di ogni malizia, figlio del diavolo, nemico di ogni giustizia, non la smetterai tu di pervertire le diritte vie del Signore?’” (Atti 13:6-10).

Da questo racconto, vediamo diverse caratteristiche di chi è coinvolto nell’occulto. Si tratta di falsi profeti (versetto 6) che negano le dottrine principali del cristianesimo: la divinità di Gesù, la caduta dell’uomo nel peccato, il Paradiso, l’inferno, la salvezza e l’opera espiatrice di Cristo sulla croce. In secondo luogo, cercano di influenzare le persone, in particolare quelle che occupano posizioni di potere, per allontanarle dalla fede (versetti 6-7). In terzo luogo, fanno tutto ciò che possono per impedire che il vero vangelo di Cristo venga diffuso, opponendosi in tutti i modi ai Suoi ministri (versetto 8). Quando la verità del vangelo della salvezza per fede in Cristo viene limitata, indebolita o apertamente rifiutata, Satana e i suoi demoni gioiscono.

È fuor di dubbio che bisognerebbe evitare l’occulto in tutte le sue forme. Dobbiamo essere "sobri, vegliate, perché il vostro avversario, il diavolo, va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare" (1 Pietro 5:8). Parte dell’essere sobri e all’erta significa essere a conoscenza delle macchinazioni di Satana, ma non dobbiamo scavare a fondo dei dettagli di ogni fenomeno o pratica occulta. Piuttosto, dobbiamo capire lo scopo finale del diavolo, la distruzione delle nostre anime, e andare all’offensiva indossando "l’armatura completa di Dio" (Efesini 6:10-18). Solo allora potremo rimanere saldi ed estinguere le "frecce infuocate" del maligno.


Torna alla home page italiana

Cos’è l’occulto?