Il Movimento Parola di Fede è biblico?



 

Domanda: "Il Movimento Parola di Fede è biblico?"

Risposta:
L’insegnamento della Parola di Fede decisamente non è biblico. Non è una denominazione e non ha un’organizzazione formale o una gerarchia. Al contrario, è un movimento fortemente influenzato da un numero di eminenti pastori e insegnanti come Kenneth Hagin, Benny Hinn, Kenneth Copeland, Paul e Jan Crouch e Fred Price.

Il Movimento Parola di Fede proviene dal movimento pentecostale dell’ultima parte del 20esimo secolo. Il suo fondatore fu E. W. Kenyon, Il quale studiò gli insegnamenti metafisici del Nuovo Pensiero di Phineas Quimby. La Scienza della mente (da dove si è originato il motto "chiamalo e reclamalo") si combinò con il Pentecostalismo, dando luogo ad un mix peculiare di Cristianesimo ortodosso e misticismo. Kenneth Hagin, dal canto suo, studiò sotto la guida di E. W. Kenyon e rese il Movimento Parola di Fede quello che è oggi. A seguire, presentiamo la teologia principale alla quale si allineano la maggior parte degli insegnanti della Parola di Fede, sebbene gli insegnamenti individuali vadano dal completamente eretico al completamente ridicolo.

Alla base del Movimento Parola di Fede è la credenza nella "forza della fede". Si crede che le parole possano essere usate per manipolare la forza della fede, e dunque dare vita a ciò che chi parla crede che la Scrittura prometta (salute e benessere economico). Si crede che le leggi che teoricamente governano la forza-fede operino indipendentemente dalla volontà sovrana di Dio e che Dio Stesso sia soggetto a queste leggi. Non è nient’altro che idolatria, la quale tramuta la nostra fede (e, per estensione, noi stessi) in Dio.

Da qui la teologia si allontana sempre di più dalla Scrittura: essa sostiene che Dio abbia creato gli esseri umani a Sua immagine in senso letterale, ovvero come piccoli dei. Prima della caduta, gli uomini avevano il potenziale di creare, usando la forza-fede e con l’ausilio della parola. Dopo la caduta, gli uomini hanno assunto la stessa natura di Satana e hanno perso la capacità di creare. Per risolvere questa situazione, Gesù Cristo avrebbe rinunciato alla Sua divinità e sarebbe divenuto uomo, sarebbe in seguito morto spiritualmente, avrebbe preso su di Sé la natura di Satana, sarebbe andato all’inferno, rinato, e resuscitato con la natura di Dio. Dopodiché Gesù avrebbe mandato lo Spirito Santo per replicare l’Incarnazione nei credenti in modo che potessero diventare mini-dei come Dio aveva inteso in origine.

Seguendo la progressione naturale di questi insegnamenti, come mini-dei abbiamo nuovamente la capacità di manipolare la forza-fede e prosperare in tutte le aree della vita. Malattia, peccato e fallimento sono il risultato della mancanza di fede, e si può rimediare a ciò con la confessione, reclamando le promesse di Dio per noi stessi e portandole in esistenza. In parole semplici, il Movimento Parola di Fede esalta l’uomo allo status di Dio e riduce Dio allo status di uomo. Inutile dirlo, questa è una falsa rappresentazione della cristianità. Ovviamente, l’insegnamento della Parola di Fede non prende in considerazione quello che si trova nella Scrittura. Ci si basa sulla rivelazione personale, non sulla Scrittura, per giungere a tali assurde credenze, prova della loro natura eretica.

Possiamo controbattere all’insegnamento della Parola di Fede semplicemente leggendo la Bibbia. Solo Dio è il Creatore Sovrano dell’Universo (Genesi 1:3; 1 Timoteo 6:15) e non ha bisogno di fede: Egli è l’oggetto della fede (Marco 11:22; Ebrei 11:3). Dio è Spirito e non ha un corpo fisico (Giovanni 4:24). L’uomo è stato creato ad immagine di Dio (Genesi 1:26, 27; 9:6), ma questo non lo rende un mini-dio o divino. Solo Dio ha una natura divina (Galati 4:8; Isaia 1:6-11, 43:10, 44:6; Ezechiele 28:2; Salmo 8:6-8). Cristo è Eterno, L’Unigenito Figlio di Dio, e l’Unico Dio incarnato (Giovanni 1:1, 2, 14, 15, 18; 3:16; 1 Giovanni 4:1). In Lui dimora la pienezza della Trinità corporalmente (Colossesi 2:9). Divenendo uomo, Gesù rinunciò alla gloria del Cielo ma non alla Sua divinità (Filippesi 2:6-7), anche se decise di trattenere il Suo potere mentre viveva come uomo sulla Terra.

Il Movimento Parola di Fede continua a ingannare tantissime persone, facendole aggrappare ad un modo di vivere e a uno stile di fede che non sono biblici. Alla base c’è la stessa bugia che Satana dice sin dal Giardino: "sarete come Dio" (Genesi 3:5). Purtroppo, coloro che accettano la dottrina della Parola di Fede stanno ancora ascoltando Satana. La nostra speranza è nel Signore, non nelle nostre parole, e tantomeno nella nostra fede (Salmo 33:20-22). La nostra fede viene innanzitutto da Dio (Efesini 2:8; Ebrei 12:2) e non è qualcosa che ci creiamo da soli. Pertanto, diffidate del Movimento Parola di Fede e di ogni chiesa che si adegui ai suoi insegnamenti.


Torna alla home page italiana

Il Movimento Parola di Fede è biblico?