Sono mormone, perché dovrei considerare la possibilità di diventare cristiano?



 

Domanda: "Sono mormone, perché dovrei considerare la possibilità di diventare cristiano?"

Risposta:
Chiunque appartenga a una (o a nessuna) religione e che chieda "Perché dovrei considerare la possibilità di diventare cristiano?" dovrebbe considerare le rivendicazioni del Cristianesimo. Se è un mormone a fare questa domanda, le differenze tra i principi del Cristianesimo biblico e la filosofia LDS (SUG) dovrebbero essere la principale area d’indagine. Se la Bibbia è la Parola di Dio (sia Joseph Smith e Brigham Young lo credevano), allora le credenze fondamentali del Mormonismo e dei Santi degli Ultimi Giorni (se tali credenze sono affidabili) dovrebbero essere coerenti con quello che insegna la Bibbia. Tuttavia, ci sono delle incoerenze. Vedremo in seguito quattro aree di discrepanza tra il Mormonismo e la Bibbia.

1) Un mormone che stia prendendo in considerazione la possibilità di diventare cristiano dovrebbe capire che il Mormonismo insegna la dipendenza da risorse extra-bibliche. La Bibbia afferma di essere sufficiente per l’istruzione nella vita cristiana (2 Timoteo 3:16) e che Dio ha in particolare maledetto chiunque si prenda l’autorità di aggiungere a quello che Egli ha già rivelato nella Bibbia. In altre parole, Dio ha pronunciato la Sua rivelazione scritta completa (Apocalisse 22:18–19). Di conseguenza, non c’è ragione per Dio di scrivere di più. Un Dio che scrive il Suo Libro, che dice che è completo, e che poi dopo si rende conto di aver dimenticato qualcosa, fa questo perché non aveva pianificato il futuro oppure perché non ne sapeva abbastanza da riuscire a scrivere tutto la prima volta. Questo non è il Dio della Bibbia. Tuttavia il Mormonismo insegna che la Bibbia è solo uno di quattro testi autorevoli, essendo gli altri tre il Libro di Mormon, Dottrina e Alleanze, e Perla di Grande Valore. Questi tre libri vennero scritti da un solo uomo che affermò che erano stati ispirati da Dio malgrado fossero contrari alla Bibbia, il primo e unico testo realmente ispirato. Aggiungere materiale addizionale alla Scrittura e chiamarlo ispirato significa contraddire Dio.

2) Un Mormone che stia considerando la possibilità di diventare cristiano dovrebbe capire che il Mormonismo promuove un dio minore. Il Mormonismo insegna che Dio non è sempre stato l’Essere Supremo dell’universo (Dottrina di Mormon, p. 321) bensì che ha ottenuto quello status vivendo giustamente (Insegnamenti del Profeta Joseph Smith, p. 345). E tuttavia chi definisce ciò che è giusto? Quello standard può provenire unicamente da Dio Stesso. Quindi, l’insegnamento secondo cui Dio divenne Dio raggiungendo uno standard predeterminato originato da Dio è una contraddizione. Inoltre, un dio che non è eterno e non esiste in virtù propria, non è il Dio della Bibbia. La Bibbia insegna che Dio esiste in virtù propria eternamente (Deuteronomio 33:27; Salmo 90:2; 1 Timoteo 1:17) e che non è stato creato ma è anzi Lui il Creatore (Genesi 1; Salmo 24:1; Isaia 37:16; Colossesi 1:17–18).

3) Un Mormone che stia considerando la possibilità di diventare cristiano dovrebbe capire che il Mormonismo insegna una visione dell’umanità presuntuosa che è completamente incoerente con l’insegnamento biblico. Il Mormonismo insegna che ogni persona può diventare un dio (Insegnamenti del Profeta Joseph Smith, p. 345–354; Dottrina & Alleanze 132:20). Tuttavia la Bibbia insegna ripetutamente che siamo tutti peccatori per natura (Geremia 17:9; Romani 3:10–23; 8:7) e che solo Dio è Dio (1 Samuele 2:2; Isaia 44:6, 8; 46:9). Isaia 43:10 riporta le parole stesse di Dio: “Prima di me nessun Dio fu formato, e dopo di me non ve ne sarà alcuno.” Il fatto che il Mormonismo possa affermare che gli uomini diverranno dei di fronte a un’evidenza scritturale così schiacciante è una testimonianza della profondità del desiderio dell’uomo di usurpare il posto di Dio, un desiderio nato nel cuore di Satana (Isaia 14:14) e passato da lui ad Adamo ed Eva nel Giardino (Genesi 3:5). Il desiderio di usurpare il trono di Dio - o di dividerlo con Lui - caratterizza tutti coloro che appartengono al loro padre il diavolo, incluso l’Anticristo, il quale agirà sulla base dello stesso desiderio alla fine dei tempi (2 Tessalonicesi 2:3–4). Nel corso della storia molte false religioni hanno approfittato di questo desiderio di essere Dio. Ma Dio dichiara che non esiste altro Dio al di fuori di Lui, e non osiamo contraddirLo.

4) Un Mormone che stia considerando la possibilità di diventare cristiano dovrebbe capire che il Mormonismo insegna che siamo in grado di guadagnarci la nostra stessa salvezza, contrariamente alla Scrittura (Articoli di Fede, p.92; 2 Nephi 25:23). Sebbene vivremo certamente in modo differente grazie alla nostra fede, non sono le nostre opere che ci salvano, ma solo la grazia di Dio mediante la fede che Egli ci dà come dono libero (Efesini 2:4–10). Ciò avviene semplicemente perché Dio accetta solo la Sua giustizia perfetta. Cristo è morto sulla croce per scambiare la Sua perfezione con i nostri peccati (2 Corinzi 5:21). Possiamo essere resi santi agli occhi di Dio solo per mezzo della fede in Cristo (1 Corinzi 1:2).

Infine, la fede in un falso Cristo conduce alla falsa salvezza. Ogni salvezza che viene "guadagnata" è una falsa salvezza (Romani 3:20–28). Non siamo semplicemente degni di salvezza per merito nostro. Se non possiamo avere fiducia nella Parola di Dio, allora non abbiamo alcun fondamento per la nostra fiducia. Se possiamo credere nella Parola di Dio, allora dobbiamo riconoscere che la Sua Parola è coerente e affidabile. Se Dio non potesse preservare o non avesse preservato la Sua Parola con attenzione, allora non sarebbe Dio. La differenza tra il Mormonismo e il Cristianesimo è che il Cristianesimo afferma che Dio esiste eternamente in virtù propria, che ha posto un modello perfetto e santo al quale non possiamo aspirare e che, dunque, per via del Suo grande amore, ha pagato il prezzo per il nostro peccato mandando Suo Figlio a morire sulla croce per noi.

Se siete pronti a riporre la vostra fede nel sacrificio totalmente sufficiente di Gesù Cristo, potete dire le seguenti parole a Dio: "Dio Padre, so che sono un peccatore e di essere degno della Tua ira. Riconosco e credo che Gesù è l’unico Salvatore, e che solo essendo Dio, Gesù potrebbe essere il Salvatore. Ripongo la mia fiducia in Gesù Solo per avere la salvezza. Dio Padre, Ti prego di perdonarmi, di purificarmi e di cambiarmi. Grazie per la Tua meravigliosa grazia e misericordia!"

Hai preso una decisione per Cristo grazie a quello che hai letto qui? Se lo hai fatto, ti preghiamo di cliccare sul pulsante sottostante "Oggi ho accettato Gesù".


Torna alla home page italiana

Sono mormone, perché dovrei considerare la possibilità di diventare cristiano?